La Pro Patria si prepara per la Valenzana

Domenica 30 gennaio i tigrotti saranno impegnati in Piemonte. Dal mercato poche news con Ripa che deve scegliere la meta: si è fatto avanti anche lo Spezia

Mentre si aspettano le ultime novità dalle vicende societarie in casa Pro Patria – oggi si sono incontrati Pattoni, il sindaco Farioli e il prefetto – la squadra guidata da Novelli sta preparando la prima trasferta del 2011, che vedrà i tigrotti impegnati domenica 30 gennaio sul campo della Valenzana. L’unico indisponibile tra i biancoblu rimane Cristiano, squalificato per aver raggiunto la quarta ammonizione stagionale. Tra i piemontesi non sarà a disposizione il difensore Marco Arrigoni, anche lui fermato dal giudice sportivo per un turno.

Il mercato invernale, intanto, ha registrato per ora la partenza di Vincenzo Sarno verso Reggio Calabria. Il giovane fantasista si è svincolato dopo non aver ricevuto gli stipendi e ha accettato l’offerta della Reggina, che lo ha ingaggiato a costo zero. Molte voci si rincorrono, invece, per Ripa. Il bomber dei tigrotti è inseguito da diverse squadre di Prima Divisione e sembra avere già la valigie pronte, anche se per aggiudicarselo le società interessate dovranno sborsare una buona dose di denaro contante, che finirà nelle casse della Pro. Dopo gli interessamenti di Nocerina e Benevento – i sanniti sembravano aver praticamente chiuso l’affare – si è fatto avanti anche lo Spezia, che continua a rinforzare la squadra dopo l’acquisto dal Varese di Buzzegoli e gli innesti di Fiorillo e Saudati. In entrata l’unico giocatore che è diretto a Busto Arsizio è il giovanissimo Luca Madeo, classe 1996, che è stato prelevato in prestito dall’Inter. 
Intanto una notizia positiva, dopo lunghe settimane ricche di problemi, sembra essere arrivata: il conto per il pullman e l’albergo per Valenza sarebbero già stati pagati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.