Malpensa cresce ancora: +8% nel 2010

Le prime stime di Sea sul traffico complessivo dello scorso anno. Nel 2011 si arriverà l'obbiettivo è arrivare a 170 destinazioni

Ancora un anno di crescita per Malpensa: secondo le prime stime di Sea, lo scalo della brughiera ha registrato un aumento dei passeggeri dell’8% rispetto al 2009, arrivando a quota 18 milioni e 714mila. Un aumento che è positivo e indicativo delle scelte srategiche anche se confrontato con il dato di Linate, che ha chiuso in linea con l’anno prima, a 8,29 milioni di pax.
Altro che Malpensa sul viale del tramonto: nel 2010 +8%Negli ultimi mesi del 2010 il Sole 24 Ore, riportando parole di Giuseppe Bonomi, ha indicato uno scenario che vede per Malpensa  l’obiettivo di superare, nel 2010, le 170 destinazioni, anche grazie all’ingresso di nuovi operatori aerei, sull’esempio delle presenze "forti" in brughiera di Lufthansa e Easyje. Tra gli accordi bilaterali, dopo i 12 siglati nel 2009 ne sono arrivati altri 5 l’anno scorso. Ultimo annuncio in ordine di tempo quello di Gulf Air. E l’area del Medio Oriente si conferma importante per lo scalo lombardo: cresce del 21% e rappresenta il 25% del mercato di linea extraeuropeo con 12 vettori dell’area che effettuano 60 servizi settimanali su 12 città. Nel 2010 la Emirates ha inaugurato nuovi collegamenti e ha anche portato a Malpensa l’aereo più grande del mondo. Ma anche l’area indiana è oggi ben collegata, dopoil varo di nuovi voli, che servono ad aziende italiane e indiane, ma anche alla vasta comunità indiana in Italia, economicamente in crescita. Da giugno si aggiungerà anche il trisettimanale per Pechino di Air China.
Per quanto riguarda ancora i dati del 2010, EasyJet ha registrato 5,1 milioni di passeggeri, +10,4%, Lufthansa 2,2 milioni, +27,6%, Alitalia 1,8 milioni, +14,8%.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.