“Malpensa Express vuoti? Balotta dice bugie”

L'ad di Trenitalia-Le Nord Biesuz replica seccamente alle critiche dell'esponente di Legambiente sul collegamento fra capoluogo e aeroporto e le necessità del servizio pendolari

Pubblichiamo integralmente la secca replica dell’amministratore delegato di Trenitalia-Le Nord, Giuseppe Biesuz, alle critiche avanzate da Legambiente Lombardia tramite il responsabile trasporti Dario Balotta in merito alle scelte sul collegamento feroviario Milano-Malpensa.
I neretti nel testo sono nostri, ndr

"Dario Balotta è l’unico dirigente ambientalista in Italia e – crediamo – anche in Europa che invece di sostenere l’offerta ferroviaria – non perfetta, certo, ma pur sempre la modalità di trasporto verde per eccellenza – non perde occasione per attaccarla. E lo fa con una serie di bugie. La prima bugia di Balotta: i ‘Malpensa’ viaggiano vuoti, ma i numeri dicono +20,8% di passeggeri a parità di voli su Malpensa. E la crescita è sostenuta interamente dalle nuove corse via Centrale. La seconda bugia: il ‘Malpensa’ penalizza i pendolari, ma il 50% della clientela è proprio pendolare, e già oggi il Malpensa Express fornisce un importante servizio anche per i viaggiatori dalle stazioni intermedie. Solo a Busto, il nuovo servizio del Malpensa Express ha introdotto 88 fermate aggiuntive al giorno, e di questo il territorio e i cittadini hanno espresso soddisfazione, al pari di quelli di Saronno. La terza bugia è che il Malpensa Express sottrae risorse al servizio ferroviario regionale: la realtà è che non gode di contributi pubblici ma si regge sui biglietti venduti e sulla pubblicità. Infine, non si capisce come possa, Balotta, sostenere che ci vogliono più fermate intermedie (che già esistono, come detto), e nello stesso tempo chiedere più collegamenti no-stop per Malpensa da fuori Regione attraverso il Passante: quali vantaggi ne trarrebbero i pendolari lombardi?"

Giuseppe Biesuz, AD Trenitalia-LeNORD

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.