Mano tesa di Saltrionuova per una campagna elettorale più sobria e serena

Pubblichiamo la nota inviata da Giuseppe Leto Barone

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata da Giuseppe Leto Barone, consigliere comunale del gruppo Saltrionuova in merito ai rapporti fra maggioranza e opposizione nel paese della Valceresio

Il tempo dei litigi è finito, almeno questo è l’auspicio di Giuseppe Leto Barone, capogruppo di Saltrionuova, che in una lettera aperta al Sindaco auspica che si possano “ristabilire tra i nostri rapporti un clima di sobrietà e serenità”.
Il gruppo di opposizione, che nel 2006 conquistò quasi il 40% dei consensi (contro il 50% della maggioranza in scadenza), prende atto che gli ultimi “cinque anni sono trascorsi con un continuo stillicidio di offese, accuse reciproche, cause penali e quanto di peggio possa mostrare la nostra attuale politica” e proprio per questo sostiene che, “è il momento di mettere la parola fine, in maniera che la campagna elettorale possa svolgersi con la massima tranquillità.”
Per l’opposizione, che risponde con questa lettera ad un poco amichevole scritto indirizzato dallo stesso primo cittadino a Leto Barone, l’esponente di Saltrionuova chiarisce che “se c’è da tendere una mano noi lo facciamo fin da ora, come in realtà abbiamo già fatto più volte in passato, augurandoci di non trovare il solito pugno. Alzare i toni durante la campagna elettorale non serve a nessuno e soprattutto non è utile ai cittadini. Alzare la voce non farà sembrare il suo operato (del Sindaco n.d.r.) migliore di quello che è stato.”
La conclusione non lascia adito ad alcun dubbio sulle buone intenzioni degli esponenti di Saltrionuova, “Anche questa volta – se servirà a ristabilire un clima più sereno – sono disposto a mettere da parte le offese che con il suo ultimo scritto fa alla mia persona, offese che in altri momenti avrebbero probabilmente portato all’ennesima causa penale. Lasciamo che siano i cittadini a giudicare l’operato della sua amministrazione e decidere se confermarle la fiducia o, come noi auspichiamo, a riporla altrove.”
Pace fatta quindi? Staremo a vedere, la parola, e soprattutto i fatti passano al sindaco Franzi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.