Novelli: «I nuovi proprietari? Per ora ci hanno chiesto l’incasso»

Amarezza in conferenza stampa da parte del mister nonostante la grande prova dei suoi: «Devo fare i complimenti a tutti ma non sappiamo se a fine gennaio saremo ancora qui». Justino, il volto della Pro

Nella conferenza stampa di fine gara è il mister Raffaele Novelli a parlare: «In campo ho visto tanta sofferenza e faccio i complimenti a tutti i giocatori e allo staff per come siamo arrivati preparati a questa gara – ha detto subito il tecnico – senza l’unione che c’è tra di noi tutto questo non sarebbe possibile perchè al momento non c’è una propietà riconosciuta. Ci sono i tifosi e voi giornalisti che non ci lasciate soli». Le prime parole sono solo il preludio perchè Novelli parla chiaro subito dopo e rivolgendosi all’addetto stampa Sessa chiede ironico: «Quant’è l’incasso? Seimila euro? Bene è l’unica richiesta arrivata da queste persone in settimana – ha detto Novelli – ci hanno chiesto di versare la somma sul conto della società. Intanto il comune ci ha pagato il pullman e il ristorante al posto loro». Facce stupite anche tra i giornalisti venuti da Casale e non chiaro se il conto sul quale verranno versati soldi è quello di Pattoni o quello della Pro Patria.

Alla Pro Patria hanno scelto la linea dei panni sporchi lavati in piazza e il mister, ormai, parla a nome di tutto l’ambiente: «Qua non ci sono i soldi per la vernice che serve a fare le righe del campo e questi si trattengono soldi che potrebbero servire a pagare almeno i magazzinieri, il fisioterapista, la gente che deve tornare a casa da una famiglia. Come già detto venerdì scorso agiremo in sede civile e penale contro i nuovi proprietari». Con un risultato così tondo Novelli si lascia andare anche ad una battuta nei confronti di Mirko Turano, l’allenatore-imprenditore che ha accompagnato il nuovo amministratore della società Pattoni: «Per fare l’allenatore bisogna fare esperienze e non considerarlo un hobby, come ha detto il signore che ha accompagnato Massimo Pattoni». E’ l’ultima partita della Pro Patria? «Io non lo so – conclude amaro Novelli – come vi ho già detto però, così non si arriva a fine gennaio»

Su tutti vince il sorriso di Justino (nella foto), il giovane italo-brasiliano è il volto di questa Pro Patria fatta anche di ventenni, come ha voluto sottolineare il mister Novelli poco prima, che stanno dimostrando talento. Nonostante debba far fronte alle difficoltà della mancanza dello stipendio con i pochi risparmi di un giovane calciatore ai primi anni nel professionismo la più grande soddisfazione è il gol (ma anche i due assist), arrivato dopo quello col Rodengo: «E’ un motivo per gioire nonostante le difficoltà – ha detto il giovane talento scoperto da Novelli – stiamo tutti stringendo i denti e ci stiamo facendo forza. Ognuno si prende le sue responsabilità senza averne paura, per questo abbiamo mantenuto un’ottima condizione alla ripresa del campionato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.