Ordigno inesploso, divieto di navigazione e immersione

Dopo il ritrovamento dell'ordigno inesploso nella frazione di Colmegna il sindaco emette un'ordinanza che sarà valida fino alla sua rimozione

Divieto di navigazione, balneazione ed immersione nel tratto lacuale del Lago Maggiore vicino alla frazione di Colmegna – località Pinzone. È quanto stabilito dal sindaco di Luino Andrea Pellicini dopo il riotrvamento di un ordigno bellico inesploso. Il primo cittadino vieta inoltre qualsiasi forma di circolazione pedonale nel medesimo tratto di spiaggia. I dieviti sono validi da oggi, venerdì 7 gennaio, fino al termine delle operazioni necessarie per la rimozione dell’ordigno bellico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.