“Perché i greci ci hanno tolto il lavoro?”

Il dramma della Induplas. L’azienda, dicono gli operai, è stata praticamente dimenticata dalla casa madre, che ha chiuso i battenti silenziosamente e senza dare più notizie

«Chiediamo aiuto a Maroni». Non sanno più a che santo votarsi e cercano un aiuto dalla politica, o almeno qualcuno che possa chiedere al consolato greco perché la multinazionale Pitzotakis, che detiene la proprietà della Induplas, non si fa più sentire. Già, perché i 60 dipendenti della ditta di materie plastiche che da ottobre non vedono più uno stipendio, non mollano. L’azienda è chiusa e sono stati tagliato luce telefono e gas. La produzione non riparte. Le commesse non erano esaurite secondo i lavoratori, ma dalla Grecia non sono più arrivati i soldi per acquistare le materie prime.
«Qualcuno ci aiuti – dicono i dipendenti – che continuano a tenere alta l’attenzione sul tema». La Cgil ha organizzato un incontro venerdì prossimo, chiamando l’onorevole Daniele Marantelli. Mentre altri appelli chiamano il causa il ministro Maroni.
L’azienda, dicono gli operai, è stata praticamente dimenticata dalla casa madre, che ha chiuso i battenti silenziosamente e senza dare più notizie, nonostante nei mesi scorsi si siano svolti diversi incontri.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.