“Perché un nuovo assessore al bilancio?”

Le critiche del Partito democratico sul recente rimpasto di giunta voluto da Candiani: “Cosa darà a una situazione economica già compromessa?”. La Lega: “Persona competente e militante”

Cosa ha sbagliato l’assessore Davide Fratus? Lo chiede in un comunicato il Partito democratico di Tradate, dopo il rimpasto di giunta avvenuto a Tradate, dopo l’assessore al bilancio è stato spostato alla cultura, mentre al suo posto è stata nominata Marinella Colombo, militante leghista, residente a Lonate Ceppino, funzionario amministrativo al comune di Castellanza, nonché direttore generale di Castellanza Patrimonio.
«Promosso e rimosso Davide Fratus si è dovuti ricorrere a un “tecnico” del Comune di Castellanza, forse per capire cosa sta esattamente succedendo anche nella Società Patrimoniale Seprio Servizi – commentano dalla sezione cittadina del Partito Democratico -. Ci facciamo delle semplici domande, quelle che si fa anche il cittadino: Perché dopo tanti anni vengono tolte le deleghe del Bilancio a un Assessore? Cosa ha sbagliato? Perché si è scelto un Assessore esterno al territorio proprio nel momento in cui sono divenute manifeste le difficoltà economiche e finanziarie dell’Ente e si è ampiamente dimostrata la pessima capacità di programmare interventi e lavori? Quale nuovo apporto darà un nuovo Assessore a una situazione così compromessa? Quale ruolo avrà il “novello” Assessore in questa fumosa e artificiosa operazione di cessione onerosa della biblioteca alla Seprio ai fini di un rifinanziamento dell’Ente? Supporterà la “finanza creativa” che altro non fa che mascherare e peggiorare i problemi?ۚ»
«Prendiamo atto inoltre che la Lega di Tradate non sa esprimere al proprio interno un Assessore Tradatese di così grande importanza come l’Assessore al Bilancio – concludono dal Pd -. Per quanto ci riguarda assicuriamo ai Cittadini di Tradate che controlleremo e faremo controllare con ogni mezzo che si rispettino le leggi e che, in caso di vengano perpetrati ulteriori danni, vengano assunte precise responsabilità anche patrimoniali da parte degli interessati».
La Lega Nord ha controrisposto con un comunicato ufficiale, già inviato in risposta a Sinistra ecologia e libertà: «Facciamo presente che Marinella Colombo, infatti, lavora a Castellanza ma non è di quella città! Da diversi anni milita regolrmente nella Lega Nord per l’Indipendenza della Padania e frequenta assiduamente la Sezione di Tradate del Movimento! Un bel granchio quello preso dai compagni, non c’è che dire! Ecco il naturale, goffo risultato di chi si occupa di politica in modo, ci sia consentito, poco serio: attendendo sempre e solo un’occasione per fare chiasso». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.