Petardi da 15mila euro per il Varese

Pesante multa con diffida alla società biancorossa dopo i disordini di Piacenza. Tra i giocatori, un turno di stop a Buzzegoli e al torinista Di Cesare

Costano carissimo al Varese1910 i disordini avvenuti sabato scorso durante la partita in trasferta con il Piacenza. Lo ha comunicato il giudice sportivo di Serie B che ha inflitto ben 15mila euro di multa con diffida alla società biancorossa a causa dei tafferugli dello stadio "Garilli", nati all’ingresso sugli spalti di un gruppo di sostenitori varesini sprovvisti della tessera del tifoso e per questo posizionati nello stesso settore in parte occupato dai fans piacentini (questo prevede la normativa, criticata da più parti e da parecchio tempo).
La multa è stata dunque causata dal lancio di «due petardi di forte potenza nel settore occupato dai tifosi locali, cagionando lesioni personali ad uno degli stewards intervenuti per impedire il contatto tra le opposte tifoserie e determinando in tal modo la sospensione della gara per cinque minuti […] e per avere inoltre, al 43° del secondo tempo, reiterato tale pericoloso lancio di petardi nel settore avversario». Un provvedimento che – si legge nella nota diffusa nel pomeriggio di oggi, martedì 11 – risulta «attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza».
Anche il Piacenza ha subito una sanzione, seppur molto più lieve e fissata in soli 750 euro «per avere suoi sostenitori, al 7° del primo tempo, esploso un petardo nel proprio settore».
Intanto non sono ancora arrivati i provvedimenti personali verso i responsabili dei disordini, su cui sta indagando la Digos di Piacenza in collaborazione con quella di Varese; si parla di almeno una decina di Daspo e di una denuncia a carico del (o degli) aggressore allo steward rimasto contuso sulle tribune del "Garilli".
Provvedimenti anche sotto il profilo sportivo: come previsto è arrivata una giornata di squalifica per Daniele Buzzegoli che dopo aver realizzato il momentaneo 1-1 è stato espulso per somma di ammonizioni e che peraltro potrebbe trasferirsi presto allo Spezia. Un turno di stop anche per il torinista Valerio Di Cesare, ammonito in occasione della partita tra i granata e il Padova e già in diffida.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.