Pillastrini non può fare sconti a una Cimberio in difficoltà

Domenica 9 (18,15) i biancorossi in campo a Porto San Giorgio contro la Fabi Shoes del proprio ex allenatore. Rannikko e Thomas infortunati: non sono nemmeno partiti per le Marche

Il calendario sulla carta favorevole – tre partite in casa teoricamente abbordabili e due trasferte – è finito e ha lasciato solo macerie in casa Cimberio: con cinque sconfitte di fila i biancorossi sono ora la squadra più in difficoltà dell’intera Serie A e il futuro, stando al programma, si annuncia difficile.
Domenica Galanda e compagni scenderanno infatti in campo a Porto San Giorgio per sfidare Montegranaro, sulla cui panchina ci sono Stefano Pillastrini e Daniele Cavicchi ovvero gli architravi tecnici delle ultime due annate all’ombra del Sacro Monte. Vecchi amici che però non possono guardare in faccia a nessuno come è giusto che sia: i marchigiani inseguono la possibilità di partecipare alle Final Eight di Coppa Italia (Torino, 10-13 febbraio) ma per farlo non possono cedere punti sul proprio parquet. Lo scorso anno la Cimberio fece faville in riva all’Adriatico vincendo pur senza Slay il match d’andata (73-85) ma facendosi poi infilare nella rivincita di Masnago.

Il PalaSavelli tra l’altro è stato la casa cestistica di due punti di forza biancorossi, Thomas e Slay (Childress è addirittura cittadino onorario della cittadina marchigiana dove ha sede la squadra). Se però il pivot fisicamente sta bene, la guardia accusa ancora diversi problemi fisici che non gl permetteranno di scendere in campo: Jobey, al pari di Rannikko, è addirittura rimasto a casa perché tra venerdì e sabato gli acciacchi di entrambe non sono migliorati. Giocheranno Demartini e Mian, con i giovani Lenotti e Bernardi a completare una rosa mai così corta.

Montegranaro invece ha alcuni uomini chiave con le caratteristiche giuste per far male a Varese, o almeno alla brutta copia dei biancorossi che si è vista con Sassari. Maestranzi è tiratore più pericoloso di quello Tsaldaris che ha fatto saltare il banco, mentre Sharrod Ford è uno dei pochissimi pivottoni rimasti in circolazione e promette di dominare a rimbalzo. Se aggiungiamo che Bobby Jones e Allan Ray hanno realizzato i propri massimi in Italia contro la Cimberio (il primo con la maglia di Teramo, il secondo con quella di Roma) si nota che c’è davvero proprio da stare allegri.
 
Fabi Shoes Montegranaro – Cimberio Varese (così in campo)

Montegranaro: 5 Ford, 6 Jones, 9 Antonutti, 10 Cavaliero, 13 Maestranzi, 15 Ray, 19 Canavesi, 20 Cinciarini, 21 Ongenaet, 44 Ivanov. All. Pillastrini.
Varese: 4 Demartini, 5 Goss, 6 Mian, 9 Righetti, 10 Galanda, 12 Bernardi, 14 Kangur, 15 Lenotti, 18 Fajardo, 35 Slay. All. Recalcati.
Arbitri: Chiari, Taurino, Bettini.

Agos Ducato Serie AProgramma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.