Polizia Locale in festa, saluto per il Comandante Alessi

Il numero uno di via Ferraris è alle soglie della pensione: l'organico è sceso anche quest'anno di 4 unità. L'assessore Cazzola: "agenti sempre più poliziotti e sempre meno 'ghisa'"

Sempre sulle strade di Gallarate, per far rispettare le regole, intervenire in occasione di incidenti, vigilare sulla sicurezza e – sì, c’è anche questo – per fare le multe. Gli agenti della Polizia Locale della città hanno festeggiato oggi il patrono di San Sebastiano, occasione per il tradizionale bilancio dell’attività e per un saluto al comandante Giuseppe Alessi, ormai prossimo al pensionamento.
 
Prima a San Pietro per la Messa, poi in aula consigliare, si sono raccolti gli agenti, che in totale sono (comandante compreso) 48, quattro in meno di quelli in organico l’anno scorso. Con queste forze gli uomini e le donne del comando di via Ferraris assicurano appunto servizi diversi e articolati, compresa la nuova funzione di sicurezza. "Anche dopo la scadenza del Patto Locale per la Sicurezza – ha spiegato il comandante Alessi – rimarrà tra le nostre competenze". Il vicesindaco Massimo Bossi ha portato i saluti dell’ex sindaco Nicola Mucci ("è a Sondrio, ma il cuore è ancora a Gallarate") e dell’assessore provinciale Massimiliano Carioni, ha ricordato gli "alti standard" garantiti "nonostante siate sotto organico, specie per le esigenze di una città di medie dimensioni". Da Bossi è venuto soprattutto un elogio agli agenti per il loro contributo sul versante della sicurezza, in una città "in cui sempre più persone vengono da altre realtà con altre regole". Lo stesso vicesindaco poi ha ricordato che "la città deve molto al comandante Alessi" e ha espresso l’auspicio che possa "continuare ad occuparsi di Gallarate da un’altra posizione".
Anche l’assessore alla sicurezza Paolo Cazzola ha posto ancora l’accento sulla funzione di sicurezza degli agenti, "più poliziotto e un po’ meno vecchio ghisa": "lo sdoganamento di questa figura, sempre meno pedina sull’incrocio e sempre più addetto alla sicurezza, è completato". Ma Cazzola ha anche ricordato l’impegno "di ogni singolo agente" che confluisce nell’operato della polizia locale, che è fatto davvero di ogni genere di interventi e compiti, dai controlli al mercato ai servizi di ordine pubblico in piazza Zaro in occasione del Ramadan, dalle verifiche sugli alloggi alle perquisizioni svolte dalle agenti a persone di sesso femminile, in appoggio alla caserma dei carabinieri, dalla lotta al tarlo asiatico al recupero al rilevamento degli incidenti, alla vigilanza davanti alle scuole.

Al termine della cerimonia, è stato insignito della medaglia di anzianità di servizio a Claudio D’Anna, in servizio da 26 anni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.