“Povero pavè, dopo la posa dei tubi…”

Un lettore lamenta la "ferita" inferta al lastricato tra piazza Garibaldi e via Cattaneo dopo gli scavi del teleriscaldamento. Agesp Enegia replica: sarà tutto ripristinato appena possibile

Spett.le redazione,

in questi giorni a Busto Arsizio e precisamente in piazza Garibaldi e in via Cattaneo hanno svolto i lavori per il teleriscaldamento. Ieri sera, osservando che avevano finito i lavori in piazza Garibaldi ho notato che invece del vecchio pavé formato da delle belle pietre che ricopriva la sede stradale è comparso del semplice asfalto lasciando metà col pavé e una striscia di asfalto: CHE ORRORE!
Non possono rimettere com’era?

Grazie

Oreste Pototo

—————————————-

Replica il presidente di Agesp Energia, Achile Broggi. «Mi fa molto piacere che ci sia ancora chi ha a cuore la città in questi aspetti, ma la scelta lamentata dal lettore è dovuta alla tempistica molto stretta dei lavori. Come già in precedenza per via Crespi abbiamo dovuto chiedere grossi sacrifici all’azienda come ai fornitori, per concludere velocemente l’intervento in vista di un servizio che porterà benefici alla cità. Tecnicamente non è stato possibile rimettere immediatamente in loco il lastricato, perchè occorre prima attendere che si riassesti il terreno sopra lo scavo. Non appena possibile, però, provvederemo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.