Quattro morti per monossido di carbonio, due sono bambini

Tragedia in un'abitazione di Landriano, in provincia di Pavia: sterminata un'intera famiglia

Un’intera famiglia di quattro persone, di cui due bambini di 3 e 4 anni, è stata uccisa dalle esalazioni di monossido di carbonio in un’abitazione di Landriano, in provincia di Pavia.

Secondo i primi rilievi, le vittime, di nazionalità egiziana, sono morte alcuni giorni fa, ma solo ieri parenti e amici, che avevano invano cercato di contattare telefonicamente la famiglia, hanno chiamato i soccorsi.  I carabinieri di Landriano si sono recati sul posto insieme ai soccorritori del 118 e ai Vigili del fuoco, ma per la famiglia non c’era più nulla da fare.

Il capofamiglia, un egiziano di 35 anni occupato come magazziniere, è stato trovato riverso nella sala, mentre la moglie, di 24 anni, in attesa del terzo figlio, e i due bambini, erano a letto.

Sulla vicenda verrà aperta un’inchiesta per omicidio colposo plurimo. La Procura vuol fare luce sulla regolarità del sistema di riscaldamento del bilocale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.