Recalcati: “Traditi dai ritmi del primo tempo”

Il coach della Cimberio difende la squadra: «L'atteggiamento iniziale era giusto ma alla distanza abbiamo pagato la fatica»

«Nelle condizioni in cui ci siamo presentati a Porto San Giorgio avremmo dovuto disputare una partita più giudiziosa, invece ci siamo lasciati prendere dai ritmi di un buon primo tempo e abbiamo pagato la fatica alla distanza».
Coach Carlo Recalcati non vuole sentire parlare di scarso impegno oppure di motivazioni lasciate negli spogliatoi, quando si tratta di analizzare la pesantissima sconfitta subita contro Montegrnanaro. «L’atteggiamento avuto nella prima parte di gara era quello giusto, quello di una squadra che vuole comunque provare a vincere la partita. Se non ci avessimo creduto, avremmo giocato al risparmio, cercando di limitare i danni; invece abbiamo spinto e segnato grazie ad ottime percentuali al tiro, tant’è vero che a un minuto dall’intervallo eravamo sotto di soli tre punti. Purtroppo nella ripresa siamo calati dal punto di vista delle energie e di conseguenza anche nelle percentuali e abbiamo pagato le rotazioni limitate. I nostri avversari invece hanno continuato a colpire con regolarità e purtroppo hanno confermato il pronostico a rimbalzo, dove la loro superiorità era comunque prevedibile». 

LA CRONACA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.