Referendum Fiat: partenza in pareggio ma spariscono delle schede

Testa a testa tra i "no" e i "sì". Ma nei conteggi è stata segnalata la mancanza di alcune schede, ostacolo che potrebbe invalidare tutta la votazione

referendum fiat mirafiori primi risultatiTesta e testa alla Fiat di Mirafiori tra i "no" e i "sì".  L’esame delle schede che decideranno le sorti dello stabilimento Fiat ha però già incontrato un ostacolo che mette a rischio l’esito di tutta la votazione. I risultati del referendum potrebbero infatti essere invalidati a causa della mancanza di una cinquantina di schede dalle urne già conteggiate. Una spiegazione potrebbe essere collegata a un errore nell’inserimento del voto. Nella stessa stanza erano raccolte infatti le schede relative a reparti diversi e alcuni lavoratori potrebbero essersi sbagliati nella consegna. 

Alla fine dei primi tre scrutini (reparto montaggio) il "no" è in vantaggio ma le schede da controllare sono ancora molte. Decisivi saranno i voti degli impiegati. 

La posta in gioco del referendum è altissima lo dimostra nei fatti l’affluenza ai seggi da parte dei lavoratori. Gli aventi diritto che hanno manifestato la propria opinione sono stati infatti il 96,07 per cento: 5.218 su 5.431 aventi diritto.

I dati dei votanti seggio per seggio: nel primo (lastratura) ci sono 442 schede, nel secondo sempre in lastratura ce ne sono 424, nel terzo (verniciatura e magazzinaggio) sono 240 mentre nel quarto (magazzinaggio) ce ne sono 218. Nel quinto (impiegati) le schede sono 449, nel sesto seggio (montaggio) ce ne sono 819, mentre nel settimo, sempre montaggio, sono 732. Nell’ottavo seggio ancora montaggio sono 836 mentre nel nono sono 669. Nel turno di notte notte hanno votato 384 lavoratori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.