Ruby, Udc. “Basta con le lettere appello”

Così Gianmarco Quadrini, Capogruppo dell’Unione di Centro al Pirellone

“No a lettere appello, basta con l’ipocrisia e il politicamente corretto”. È quanto ha dichiarato, Gianmarco Quadrini, Capogruppo dell’Unione di Centro al Pirellone sul caso Ruby in una nota congiunta con gli altri consiglieri centristi Bettoni e Marcora.
“Il susseguirsi di lettere appello degli esponenti cattolici – ha spiegato Quadrini – non aiuterà certamente i cattolici a farsi un’idea, ma dà solo l’impressione che la considerazione di questi fatti cambia di significato a seconda delle convenienze personali e di parte”.
“I cattolici in Italia e in Lombardia sapranno sicuramente farsi un’idea – ha aggiunto l’esponente centrista – senza dividersi tra chi sostiene che il bunga bunga fosse gratis e chi si fa trascinare nella trappola mediatica e nella deriva giustizialista, anche perché, come è noto, i problemi del nostro Paese sono ben altri e necessitano di soluzioni rapide e serie”.
“Serve piuttosto più coraggio per riflettere su questa grave vicenda e per riportare al centro del dibattito e dell’azione politica la moralità e non – ha concluso Quadrini – il moralismo a orologeria del politicamente corretto”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.