Sicurezza del lavoro: chiuso un cantiere a Samarate

Un'ispezione mette in luce nove violazioni delle norme in materia di tutela dei lavoratori: lavori sospesi e 40mila euro di sanzioni

Lavori sospesi, denuncia penale e 40mila euro di sanzioni. E’ questo l’esito di un’ispezione in un cantiere di Samarate svolta ieri da funzionari della Direzione provinciale del lavoro, dai Carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Varese e da personale dell’Asl di Cardano al Campo, con il supporto della Stazione dei Carabinieri di Samarate.

L’ispezione, che si è svolta nell’ambito del "Progetto Sicurezza Varese", ha interessato un cantiere edile in località Cascina Tangitt, tra Verghera e Busto, dove si sta realizzando un complesso di edilizia residenziale.
Nove le violazioni di carattere penale accertate, mentre le sanzioni amministrative ammontano a circa 40.000 euro. Le principali violazioni riguardano omissioni circa le predisposizioni di sicurezza, in particolare dei ponteggi installati e delle macchine operatrici presenti nell’area.

Tre le persone denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio: il titolare dell’impresa affidataria ed esecutrice principale dei lavori, il coordinatore alla sicurezza per avere omesso di verificare la corretta e completa applicazione del piano di sicurezza, e il titolare dell’impresa esecutrice, in subappalto, dei lavori in muratura.

Le attività del cantiere, fino alla risoluzione delle problematiche riscontrate in sede di ispezione, sono state sospese.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.