Tarantino sostituisce l’assessore all’urbanistica

Via il finiano Gallazzi, la delega "pesante" va a Maco Bonacina, della corrente ex socialista del PdL. Il capogruppo Cappellano: "sanato un vulnus alla rappresentanza del nuovo partito"

Minirimpasto di giunta a Samarate, a dieci mesi dalle elezioni: il sindaco Leonardo Tarantino ha ritirato la delega all’assessore all’urbanistica Luca Gallazzi (ex PdL, ora Futuro e Libertà) e l’ha affidata a Marco Bonacina, espressione della corrente laica ex socialista del PdL, vicina a Luigino Portalupi, già assessore ai servizi sociali per due anni nell’amministrazione Venco. "La mia stima per Gallazzi rimane immutata" spiega Leonardo Tarantino, "la sua sostituzione è un atto necessario dal punto di vista politico". L’operazione viene salutata con entusiasmo dal capogruppo del PdL Massimo Cappellano: "Viene così sanato il vulnus della sottorapresentanza del nostro partito all’interno della Giunta, vulnus determinato dall’abbandono di Gallazzi passato nelle file del Fli, unitamente al consigliere Monti, eletto ad aprile 2010 nelle liste del Pdl". L’accordo elettorale prevedeva infatti tre assessorati alla Lega e tre al PdL, ma il passaggio di Gallazzi nelle file finiane aveva rotto l’equilibrio. Così oggi, silurato Gallazzi, sembra chiusa la guerra sotterranea che ha quasi paralizzato l’urbanistica per alcuni mesi: l’assessore finiano infatti si era visto bloccato sul percorso verso il Pgt proprio da quella parte del PdL che non accettava la sua direzione e che aveva opposto all’assessore un documento con nuove linee guida, disertando la commissione. Ora il percorso potrà ripartire: "Bonacina – conclude il sindaco Tarantino – è persona che fa politica da anni e ha grandi capacità amministrative". Quanto ai rapporti con Futuro e Libertà – che rimane rappresentata solo da Vitale Monti in consiglio, il sindaco spera che "si possa ancora collaborare".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.