Va in scena “Il padre della sposa”

Di Carolyne Francke con Gino Rivieccio e Corinne Clery regia di Marco Parodi

Il padre della sposa (Father of the Bride) si ispira al celebre cult movie del 1950 diretto da
Vincente Minnelli, che, supportato da un cast decisamente straordinario, fece guadagnare a un
indimenticabile Spencer Tracy, nel ruolo del padre, una nomination all’Oscar.

Con la regia di Marco Parodi, la bella commedia di Carolyne Francke andrà in scena il 24 gennaio
prossimo presso il Teatro Sociale di Luino (via XXV Aprile, 13) alle ore 21 e sarà interpretata da
Gino Rivieccio e da Corinne Cléry.

Come il film, anche l’adattamento teatrale è un’arguta commedia brillante; ad un maturo padre di
famiglia, la figlia diciannovenne, dopo un lungo viaggio in Europa, confessa un giorno di voler
sposare il ragazzo di cui si è innamorata. L’uomo, oltre alla tristezza per l’imminente distacco dalla
figlia, viene travolto dai turbinosi quanto costosi preparativi per le nozze, che invece coinvolgono in
maniera entusiastica la moglie.

Tra gioie sincere ed un pizzico di malinconia, il protagonista si lascia poi trascinare con generosità
ed entusiasmo dai preparativi, organizzando l’evento senza risparmiarsi, ma quando è il momento
della luna di miele, escogiterà di tutto pur di non perdere la sua “amata bambina”.

Il regista Minnelli ironizza garbatamente sulle abitudini della famiglia media americana e sulle
manie connesse ai preparativi per il matrimonio. La sceneggiatura prevede una girandola di
esilaranti situazioni (l’incontro dei genitori della sposa con i rispettivi consuoceri, le prove in
chiesa…) e di delicati momenti di dolcezza (i discorsi e le confidenze tra padre e figlia).

Il padre della sposa
di Carolyne Francke
con Gino Rivieccio e Corinne Clery
regia di Marco Parodi
24 gennaio 2011
Luino, Teatro Sociale ore 21

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.