Valentina Gallo e Fabrizio Ridolfi, una nuova istallazione sul lago

I due giovani hanno vinto il Concorso Internazionale Opere site specific in ceramica per il Lungolago Perabo’, dove è stata istallata l'opera

Sono 19 i progetti pervenuti al tavolo della Giuria che nella giornata di mercoledì 19 gennaio ha individuato il vincitore del Concorso Internazionale Opere site specific in ceramica per il Lungolago Perabo’ a Cerro di Laveno Mombello. Graziella Giacon, Sindaco di Laveno Mombello, Giancarlo De Bernardi, vice Sindaco di Laveno Mombello, Luca Bini, Assessore all’Istruzione e Cultura di Laveno Mombello, Maria Grazia Spirito, Curatore del MIDeC, Andrea Busto, Direttore del Craa di Villa Giulia a Verbania, Andrea Bruciati, Direttore artistico della Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone e Francesca Pasini, Direttrice Artistica della Fondazione Pier Luigi e Natalina Remoti a Camogli, sono i componenti della Giuria che ha lavorato nella valutazione dei progetti, dei bozzetti e la documentazione pervenuta. Vittorioso, all’unanimità dei giurati, il progetto di Valentina Gallo e Fabrizio Ridolfi. Un intervento artistico, dall’autonomia formale e linguistica, che sottolinea le relazioni tra il Museo, il lungolago e il lago, con un deciso impatto comunicativo. L’intervento sarà situato in uno spazio verde aggettante sul lago in linea con l’ingresso del museo, posizione scelta per la sua grande visibilità sia dal lungolago, che dal pontile, che dallo stesso museo. Dieci colonne in ceramica, calibrate in modo tale da oscillare al tocco dei fruitori producendo così un suono generato nella parte centrale di forma ogivale. Forme sonore che si ispirano alle linee di design esposte nel museo, pensate per essere parte integrante dell’albero sotto il quale verranno poste, quasi come se fossero frutti da esso generati. Soddisfatta l’Amministrazione comunale che procederà all’affidamento dell’incarico, ritenendo questo progetto capace di sensibilizzare l’opinione pubblica verso la cultura artistica alla riscoperta dei valori estetici, percettivi, ambientali e più in generale paesaggistico-culturali del territorio. Con l’elogio della Giuria a tutti i partecipanti per l’impegno dimostrato e per la chiarezza delle tavole presentate, si procederà alla realizzazione di una mostra on-line sul sito del MIDeC di tutti i progetti pervenuti e alla produzione di un dvd da trasmettere nelle sale del Museo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.