“Vandali al Parco Comerio”

Lo denuncia l'Italia dei Valori, allegando documentazione fotografica. "Si pensa subito agli stranieri", ma i vandali sono italianissimi, e il problema è la mancanza di senso civico

Pubblichiamo un intervento del gruppo IdV di Busto Arsizio che prende spunto da alcuni vandalismi riscontrati al Parco Comerio

Galleria fotografica

Vandalismi al Parco Comerio 4 di 9

Ecco cosa si vede andando in giro a fare una passeggiata in quel poco verde che Busto Arsizio con estrema fatica offre ai suoi abitanti.
Evidenti segni di vandalismo che devastano quel poco di buono che c’era in giro.
Qualche volta mi è capitato di beccarli sul fatto. Chi? Mi chiederete voi. Ma gli autori di questi gesti
naturalmente.
A volte con un pò di voce grossa si è riusciti ad allontanarli, altre volte si è deciso di far intervenire
qualche autorità preposta a svolgere certi servizi istituzionali. Peccato che qualche volta questi
ultimi non li hanno presi "con le mani nel sacco".
La curiosità da parte vostra mi sa che è tanta… la solo risposta alla domanda che vi attanaglia
dall’inizio mi sa che è questa: "penso di conoscere l’etnia colpevole di questi gesti riprovevoli! Si
tratta molto probabilmente di extracomunitari. Non ci sentiamo ancora al riparo da questa ondata di
stranieri che abitualmente delinquono in casa nostra! Occorre maggior rigidità nei loro confronti!"
Quelle volte che ho affrontato questi delinquenti mi sono accorto che oltre ad essere degli
adolescenti privi di buoni propositi, hanno volti e identità italiane. Per lo più sono adolescenti che
tra l’altro non mostrano nessun segno di povertà nel vestire, anzi… e che parlano con un accento
locale!
Ho incontrato persone di colore, persone straniere che invece nel parco corrono e si allenano,
dialogano tra di loro, che giocano a carte in una compostezza che a volte è commovente.
Non è mia intenzione parlar male della mia Italia. Amo l’Italia e voglio difenderla dal degrado
insano di qualcuno che con astuta malafede sta cercando di seminare negatività nella società,
attribuendo le cause del decadimento a persone deboli ed estranee a certi fatti (leggi stranieri).
Credo che questo mio messaggio sia esclusivamente orientato a far autocritica semplicemente
perchè, come nel caso specifico, ne ricorrono gli estremi e ognuno nel proprio piccolo si accolli
quel pizzico di responsabilità (educativa, istituzionale, familiare, ecc.) affinchè ci possa essere una
società migliore, per tentare di recuperare anche quelle anime allo sbando che nel vandalismo
trovano l’unica via per imporre la loro stupida povertà umana.
Italia dei Valori di Busto Arsizio condanna con estrema fermezza ogni gesto teso ad offendere la
cosa comune. Italia dei Valori chiede e vuole avere la possibilità di poter difendere e governare la
cosa pubblica con determinazione, entrando anche nelle opportune sedi istituzionali.
Perchè a forza di gridare solo contro lo straniero (che spesso non c’entra niente), e pur di non
riconoscere le nostre colpe, le nostre mancanze determinanti e le nostre responsabilità di cittadini,
non ci stiamo rendendo conto del degrado che si sta sviluppando dentro "casa nostra", frutto di
omissioni reiterate e di un atteggiamento perseverante nell’ignorare un disagio sociale e psicologico
importante e tutto italiano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 gennaio 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Vandalismi al Parco Comerio 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.