Vietato trascurare gli immobili, ordinanza del sindaco

Ordinanza anti-degrado "per prevenire spiacevoli episodi che pregiudicherebbero la sicurezza e la tranquillità di tutti i cittadini"

Divieto di mantenere in stato di abbandono, incuria e degrado gli immobili ubicati nel territorio comunale. Questo l’oggetto della nuova ordinanza (la numero 60 datata 22 dicembre), già ribattezzata “anti-degrado”, del Comune di Morazzone. Un provvedimento che nasce dall’esigenza dell’Amministrazione, guidata dal leghista Matteo Bianchi, «per prevenire spiacevoli episodi che pregiudicherebbero la sicurezza e la tranquillità di tutti i cittadini. Oltre adarrecare pregiudizio all’immagine del paese, mantenere in disuso e abbandono gli edifici inciderebbe negativamente, come già affermato, sulla sicurezza urbana poiché sovente tali immobili vengono impropriamente occupati ed utilizzati come rifugi o ricoveri temporanei di fortuna».
«Visto queste premesse, qualora i proprietari degli immobili in disuso non provvedano tempestivamente, e comunque entro trenta giorni dalla notifica del verbale di constatazione e contestuale diffida, a sistemare gli immobili degradati e porre ogni rimedio destinato ad eliminare l’incuria, il competente Servizio Edilizia Privata del Comune di Morazzone vi provvederà d’ufficio senza obbligo di preavviso e con totale addebito al proprietario delle spese per la manutenzione dell’immobile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.