“Vogliamo una via intitolata a Renato Guttuso”

Arturo Di Benedetto Bortoluzzi scrive al sindaco Attilio Fontana per proporre iniziative che omaggino l'artista di Bagheria che si trasferì in città

Arturo Di Benedetto Bortoluzzi, dell’associazione "Amici della Terra" scrive al sindaco Attilio Fontana e agli assessori di competenza per proporre tre iniziative in città per omaggiare Renato Guttuso, l’artista siciliano che per un periodo della sua vita abitò a Velate e di cui quest’anno si celebra il centenario. La prima è quella di intitolare a Guttuso una via della città, «la strada che sale al museo di Villa Mirabello dove Giovanni Testori curò la mostra varesina con le sue opere. Villa Mirabello dove la sala ottagonale è dedicata proprio a Giovanni Testori. «Il secondo, «è di consentire l’allestimento di una mostra dei disegni di Renato Guttuso che possano basarsi sulle numerose acquisizioni dei varesini. Questo potrebbe essere il naturale completamento della mostra già preannunciata a Gallarate». Il terzo «è di realizzare una mostra permanente delle figure culturali che sono state presenti in comune di Varese o quanto meno di realizzare nell’archivio comunale un apposito settore che abbia documenti che testimonino la varesinità di Guttuso ed anche un archivio fotografico dei suo atelier e dei suoi luoghi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.