Varese News

Varese Laghi

Prostituta incinta, ma ancora in piena attività: denunciata

La donna faceva prostituire anche una "collega" 30enne in un appartamento di via Verri. lei stessa ha detto agli agenti che nonostante il pancione aveva numerosi clienti

Blitz contro la prostituzione della Polizia di stato. Gli agenti sono arrivati in un appartamento in via Verri a Varese: all’interno hanno trovato due donne ecuadoregne di 30 e 35 anni, entrambe clandestine in Italia, chiaramente dedite all’esercizio della prostituzione. La Polizia è arrivata a loro monitorando siti web dedicati all’organizzazione di incontri sessuali a pagamento, attività che ha già permesso di tracciare una mappa di probabili “case d’appuntamento” presenti in provincia e di programmare quindi una serie di interventi.
 
La particolarità di questa operazione è che una delle due donne pizzicate nell’appartamento, la 35enne, è in stato di gravidanza avanzato (per questo in espellibile). La donna è stata denunciata per favoreggiamento della prostituzione esercitata dalla compagna. Lei stessa, nonostante il “pancione” reso ancor più evidente dalla biancheria succinta, continuava a ricevere i propri clienti e ha anzi spiegato agli agenti di averne diversi, attratti proprio dalla sua condizione. La più giovane è stata invece espulsa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 marzo 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.