30 all’ora, a giorni la segnaletica definitiva

Nuova richiesta da parte del gruppo Facebook: “Vengono tolti anche i dossi?” L’assessore nega e spiega: “Per il limite bastano la segnaletica orizzontale e verticale”

Non c’è pace per i 30 km/h. Dopo le polemiche sull’istituzione del limite di velocità su quasi tutto il territorio cittadino, torna a farsi sentire il gruppo Facebook Io dico no ai 30 km/h, che raccoglie oltre 1.800 adesioni. I responsabili del gruppo interviene con una nuova proposta, già consegnata tempo fa al sindaco Luciano Porro durante un incontro avvenuto in municipio: «Abbiamo consigliato al comune, mediante servizio segnalazioni, di installare qualche dosso artificiale nei pressi di alcuni incroci pericolosi nel quartiere Matteotti, dove gli stop vengono "bruciati" senza nemmeno fermarsi. Mi è stato risposto che col provvedimento dei 30km/h non verranno più messi dossi sul territorio comunale. Probabilmente toglieranno anche quelli esistenti (come è già successo in via F.lli Cervi all’altezza del civico 23), così tutti potranno andare veloce senza rischio di rompere la macchina».

L’assessore alla mobilità Giuseppe Campilongo spiega che non c’è stato nessun “ordine” rispetto ai dossi: «Non ci siamo ancora espressi sul tema delle infrastrutture hard, anche perché non abbiamo disponibilità economiche per fare questi interventi. Stiamo intervenendo solo sulla segnaletica verticale e orizzontale che basta e avanza. Per l’installazione o la rimozione di dossi, saranno studiati caso per caso».
Riguardo un punto della situazione sulla sperimentazione, Campilongo spiega che la segnaletica provvisoria è stata installata ormai in tutte le nove zone in cui è stata divisa la città e che «in questi giorni partirà la posa della segnaletica definitiva».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.