Alternativa per Luvinate: Non quote rosa, ma pari opportunità

La candidata Silvia Rizzo, della squadra di Stefano Elfenne, rilancia il ruolo della donna, discriminata anche in politica

Il candidato sindaco Stefano ElfennePerché candidarsi?

È da secoli ormai che si dibatte sul ruolo delle donne in politica. Un dibattito cresciuto di pari passo con i moti d’emancipazione femminile del XIX e del XX secolo.
Solo attraverso il suffragio universale, ottenuto dopo anni di lotte, le donne sono riuscite a palesarsi al mondo. Dimostrando l’attiva partecipazione e il vivo interesse per le sorti del proprio Paese.
L’impegno profuso da sempre nelle attività domestiche e lavorative è, a tutti gli effetti, un doppio lavoro, ma poco considerato perché dovuto e "naturale". È appunto con questa necessaria dinamicità mentale e fisica che le donne dimostrano ogni giorno di essere in grado di gestire un microcosmo sociale complicato ed esigente come la propria famiglia e al contempo di impegnarsi con dedizione nel proprio lavoro.
A questo punto ci si domanda per quale motivo le donne debbano essere ancora discriminate per il loro sesso non solo nel mondo del lavoro ma in quello della rappresentanza politica. Non condivido il concetto delle quote rosa. Non credo che nel 2011 si debbano fare ancora distinzioni di genere. E’ assurdo. E’, invece, necessario e NATURALE che chiunque, in base alle proprie capacità, al proprio talento, alla curiosità e alla propria coscienza civile possa mettersi in gioco.
Condividere uno stesso scopo nella diversità delle visioni del mondo è un valore aggiunto che sicuramente può essere teso a migliorare la condizione delle donne ma anche di quella degli uomini (anche in un piccolo comune come quello di Luvinate).

 
Silvia Rizzo
Candidata al Consiglio Comunale di Luvinate nella Lista “Alternativa per Luvinate”

Segui il dibattito elettorale su Facebook

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.