Ammucchiata di pianeti all’alba

I suggerimenti del Gruppo Astronomico Tradatese per vedere lo strano allineamento Mercurio, Venere, Marte e Giove che si sta verificando in questi giorni al mattino presto

Mercurio, Venere, Marte e Giove allineati per tutto maggio, all’alba e visibili a occhio nudo. La segnalazione arriva dal Gruppo Astronomico Tradatese che suggerisce anche come poter osservare questo raro fenomeno che interesserà tutto il mese di maggio, in date particolari, dall’11 al 30. Si tratta di un evento molto atteso che ha anche generato una vera leggenda metropolitana, come il terremoto che si sarebbe dovuto verificare proprio oggi, 11 maggio a Roma.
«Chi si interessa seriamente di cose celesti deve sapere che un simile assembramento di pianeti, ovvero un avvicinamento prospettico, si sta verificando veramente e costituirà un grande spettacolo per tutto questo mese di Maggio – spiega il presidente del Gat, Cesare Guaita -. Si tratta di una occasione irrepetibile non solo per gli affezionati soci del Gruppo Astronomico Tradatese, ma anche per chiunque sia minimamente interessato ai grandi spettacoli della natura. Bisognerà guardare all’alba (ossia verso l’orizzonte Est) verso le 5 della mattina (quindi circa un’ora prima che sorga il Sole): immediatamente saranno percepibili, in un’area di cielo di meno di 10° tutti i quattro pianeti più luminosi, ossia Mercurio, Venere, Marte e Giove. È noto, però, che i pianeti si spostano velocemente nel cielo».
 
Quando osservare il fenomeno
Nei prossimi giorni, quindi, si produrranno alcune speciali configurazioni. Per esempio la mattina dell’ 11 maggio Venere e Giove saranno distanti solo 30” (il diametro della Luna piena): visivamente l’effetto sarà impressionante! il 13 Maggio Mercurio, Venere e Giove formeranno un perfetto triangolo equilatero. Poi, il 20 maggio, si formerà un altro triangolo equilatero, questa volta con ai vertici Marte, Venere e Mercurio. Il grande show si concluderà in maniera spettacolare il 30 Maggio con un allineamento quasi perfetto dei quattro pianeti, accompagnato da una sottile falce di Luna crescente.
 
Come osservare l’allineamento
Per osservare il grande spettacolo planetario di Maggio 2011 non sono necessari strumenti particolari: solo l’occhio nudo, meglio se aiutato da un binocolo. Naturalmente, la speranza di un orizzonte di levante sgombro da nuvole e da foschia (un forte vento sarebbe un autentica benedizione celeste). Per chi volesse immortalare lo spettacolo, basterà una normalissima macchina reflex digitale posta su un cavalletto: pose di 1-2 sec con una sensibilità di 200-400 ASA daranno risultati assolutamente soddisfacenti e, se vogliamo, premieranno al meglio il piccolo ma indispensabile sacrificio della sveglia di buonora all’alba.    

Galleria fotografica

Ammucchiata di pianeti 4 di 4
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Ammucchiata di pianeti 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.