Amsc, il Pd chiede un confronto aperto: “scelga una data Massimo Bossi”

Mercoledì sera la serata organizzata dal PdL, a cui le altre forze politiche non parteciperanno. Il Pd però rilancia proponendo un dibattito pubblico in campo neutro: "indichi Bossi una data, noi ci adegueremo"

Il Pd chiede un confronto pubblico aperto su Amsc. In attesa della serata firmata PdL e dedicata alla ex municipalizzata (a cui il Pd non parteciperà, per evitare polemiche), i democratici invitano «il vicesindaco Bossi e i candidati della sua lista a un serio, puntuale e documentato confronto sulla reale situazione gestionale e finanziaria delle Aziende».
La proposta prevede un dibattito pubblico, coordinato, regolamentato e gestito da persona autorevole, terza rispetto ai partecipanti. «Dovrà essere consentita a tutti i cittadini partecipanti la possibilità di formulare domande garantendo puntuali e documentate risposte sui dati di bilancio pubblici delle Aziende AMSC. Non dovrà essere occasione di propaganda elettorale ma solo corretta e onesta informazione ai gallaratesi. Scelga il vicesindaco Bossi una data, prima delle elezioni che ritiene compatibile con i suoi impegni e con quelli dei candidati della sua lista che vorranno partecipare all’incontro. I candidati del PD disponibili a partecipare al dibattito si adegueranno alla data indicata. Indichi inoltre il vice sindaco, come moderatore, una persona al di sopra del contendere politico/elettorale. Non manca certo a Gallarate. Consenta in questo modo ai cittadini di conoscere. Potranno più facilmente formarsi un’opinione e quindi scegliere responsabilmente. Noi non siamo interessati a manifestazioni propagandistiche di nessun partito che non dovranno in questa occasione essere consentite. Non abbiamo dubbi che anche il vicesindaco Bossi  desideri la stessa cosa e che per questo accetterà la nostra proposta e il nostro invito a un dibattito aperto, che faccia chiarezza sul passato e che, soprattutto, possa servire a confrontare delle proposte concrete per il risanamento delle aziende pubbliche gallaratesi, patrimonio di tutta la città».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.