Ancora furti al cimitero di Giubiano, rubati i pluviali in rame

Questa volta è stato preso di mira il nuovo edificio del forno crematorio. A marzo erano state rubate le croci

I ladri di rame hanno compiuto, questa notte, l’ennesimo scempio. Sono stati asportati tutti i pluviali del nuovo edificio crematorio, all’interno del complesso cimiteriale di Giubiano. I ladri si sono introdotti con  il buio e hanno fatto tutto senza farsi scoprire, probabilmente scavalcando. I guardiani hanno scoperto solo questa mattina il furto e hanno chiamato la polizia per la denuncia. In tutto si tratta di una decina di tubi. Il cimitero di Giubiano è stato saccheggiato già lo scorso 4 marzo, quando i guardiani scoprirono una razzia di croci, asportate dalle tombe. Un furto anche sacrilego che in questo caso è stato meno grave come conseguenze ma altrettanto fastidioso. Le contromisure sono però già state approntate dal comune. «Cambieremo il materiale dei pluviali – spiega Alessandro Bonfadini, responsabile dei servizi cimiteriali – quelli in latta o lamiera hanno lo stesso colore ma sono di valore inferiore. Abbiamo fatto così già in altre occasioni e i ladri non sono più venuti. E pensi – continua il responsabile – non sbagliano mai, capiscono subito che tipo di materiale sia, forse perché compiono dei sopralluoghi in anticipo». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.