Ansia da ballottaggio? Arriva il simulatore on line

Sul web è nata una creatura fatta apposta per gli appassionati della politica, il simulatore online del ballottaggio di Milano

Sul web è nata una creatura fatta apposta per gli appassionati della politica, per gli instancabili calcolatori delle probabilità, per i fanatici creatori di scenari politici:il simulatore online del ballottaggio di Milano.

Realizzato dal Cise, centro italiano studi elettorali, della Luiss di Roma, è un simpatico "gingillo statistico" che permette di calcolare in pochi secondi l’effetto delle varie ipotesi di voto. 

Un aggeggio che permette di simulare, per ogni categoria di elettori al primo turno (chi aveva votato Moratti, Pisapia, ecc.), come si comporterà al secondo turno: fissando così i risultati in caso, per esempio, di astenzione del 5% di quelli che hanno votato al primo turno la Moratti, o di confluenza per dei voti di Palmieri per uno o per l’altro candidato.

Nella simulazione è possibile aggiungere nuovi elettori
, nell’ipotesi che l’affluenza possa addirittura aumentare rispetto al primo turno. In questo caso è necessario solo quanti nuovi elettori ci si aspetta (al massimo 45.000), e poi decidere come si divideranno tra i due candidati. «Il limite di 45.000 corrisponde alla metà di quegli elettori che vanno a votare alle politiche, ma che disertano sistematicamente le elezioni comunali – spiegano sul sito – Anche se in questa occasione alcuni di loro potrebbero eccezionalmente andare a votare, ci pare difficile che possano essere più della metà».

Detto questo, largo alle ipotesi e giochiamo a fare i politici: l’unica regola per non "sbagliare calcolo" è verificare che ogni riga di simulazione abbia come totale il 100% dei voti. Fateci sapere come è andata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.