Antonio Braida si ripresenta nel segno della continuità

Il sindaco uscente ha incontrato la cittadinanza per presentare il bilancio del suo mandato e tracciare le linee future

Il palazzo comunale a BarassoVenerdì 6 maggio si è svolta la presentazione pubblica della lista civica Vivere Barasso guidata dal sindaco uscente Dr. Antonio Braida. Nel corso della serata il sindaco ha tracciato un bilancio delle molte attività ed iniziative poste in atto dalla sua amministrazione nei vari settori, a partire dalla riorganizzazione degli uffici comunali in modo che siano più vicini alla gente e alle richieste della cittadinanza, ponendosi come operatori al servizio delle persone. Questo modo di lavorare, togliendo la separazione tra Amministrazione e barassesi vuole essere l’impronta di una lista fatta di persone che risiedono a Barasso, amano il loro paese e lo vivono in prima persona. Lo stesso fatto che 7 degli assessori e consiglieri uscenti si ripresentano è indicativo di un progetto a lungo termine, fatto di passione per il paese e di senso civile di servizio.

Le economie realizzate nei cinque anni di amministrazione hanno permesso sia l’ampliamento dei servizi sociali, sia la realizzazione di numerosi interventi di manutenzione e miglioramento dei beni comuni e delle opere pubbliche. Il programma prevede la continuazione e l’ampliamento di servizi comunali, sociali e socioculturali grazie anche ad importanti collaborazioni con le numerose associazioni presenti nel territorio.

Per quanto riguarda le opere pubbliche verrà continuato il lavoro di sistemazione della rete fognaria, di sostituzione dell’illuminazione con lampade led – più illuminanti ed a minor costo – ed è prevista inoltre l’istallazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia solare sugli immobili comunali.

Antonio BraidaÈ  stato illustrato il nuovo PGT, teso a salvaguardare sia la tipologia abitativa del paese, sia le sue aree verdi, con interventi di recupero dell’esistente e di miglioramento delle condizioni viabilistiche e di parcheggio per gli abitanti, sia di sviluppo di nuove attività ricreative di tipo naturalistico in aree verdi a Molina.

È stato chiarito il sostegno dato nel settore dell’istruzione con gli interventi a favore dalla scuola materna, la collaborazione con le scuole di Luvinate e Comerio, il sostegno economico alle famiglie con figli che affrontano la prima media e le borse di studio erogate a studenti meritevoli alla fine della terza media e della seconda classe superiore. L’Amministrazione ha intenzione di continuare a lavorare in questa direzione, ampliando, se possibile le borse di studio fino all’università.

Si è parlato della sicurezza del paese, con la proposta di ristabilire la presenza del vigile urbano di paese, una figura di riferimento per tutti i cittadini, che vegli sulla tranquillità degli abitanti.

In conclusione, la lista Vivere Barasso si ripresenta in un’ottica di continuità nel rendere Barasso un paese ancora più a misura di persona, allargato ad accogliere visitatori anche dall’esterno, propositivo in tutti i settori; l’onestà e la trasparenza di tutti i candidati, già presenti in Consiglio comunale e nuovi, saranno il filo conduttore di quella che si spera sia la nuova amministrazione per i prossimi cinque anni. 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.