Anzani giura e forma la giunta

Due gli assessori esterni scelti dal nuovo sindaco: Di Gregorio al bilancio e Bardelli all'edilizia privata. Assegnati anche i diversi incarichi ai componenti della maggioranza

Sala consiliare piena a Cittiglio – sabato mattina – in occasione dell’insediamento della nuova amministrazione cittadina e del neo sindaco Fabrizio Anzani che ha vinto le recenti elezioni alla guida di una lista espressione della Lega Nord e di una parte di esponenti del centrodestra.
Consiglio comunale senza particolari scossoni quello cittigliese, dopo una campagna elettorale dove si era registrato uno scontro abbastanza acceso tra le tre liste candidate a guidare il comune all’imbocco della Valcuvia.
Un segnale di distensione è giunto dallo stesso Anzani che tra le altre cose ha deciso di sostenere una delle proposte di un candidato avversario (quella sulla "casa dell’acqua pubblica" fatta da Daniele Cadario). Tra le prime decisioni prese dal neo sindaco – comunque affiancato dall’ex primo cittadino Giuseppe Galliani, ora suo vice – c’è anche quella della sostituzione del segretario comunale; il successore del dottor D’Agata si dovrebbe conoscere nelle prossime settimane.
Durante la seduta si è quindi provveduto a elencare le nuove nomine amministrative. La giunta, oltre che da Anzani, sarà composta da quattro assessori: Sandro Di Gregorio (bilancio e personale) e Fabio Bardelli (edilizia privata) sono esterni al consiglio mentre il già citato Galliani (Lavori pubblici) e Chiara Sartori (servizi sociali) sono stati eletti nell’ultima tornata elettorale.
All’interno della maggioranza sono inoltre stati distribuiti i vari incarichi: Gerardo Chirichiello avrà le relazioni con il Comune di Camerota (con cui Cittiglio ha un forte gemellaggio in corso), Fabrizio Frisali la pubblica istruzione, Laura Poroli la consulta delle associazioni, i giovani e i rapporti con Vararo. Simona Poroli ha invece ricevuto la delega per il tempo libero, Lino Macchi (capogruppo di maggioranza) quella a cultura, turismo e relazioni pubbliche, infine Giuseppe Pellecchia si occuperà dell’ambiente.
La seduta si è chiusa con l’augurio di buon lavoro sia da parte delle minoranze guidate da Cellina e Cadario, sia dello stesso sindaco di Camerota, dottor Bortone, giunto dalla Campania per onorare al meglio il gemellaggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.