Appello al voto del candidato Luigi Roi

Il candidato di Insieme per Barasso scrive ai concittadini chiamati a votare domenica e lunedì prossimi

Appello al voto del candidato sindaco Luigi Roi – Insieme per Barasso:

Luigi Roi, candidato sindaco di Insieme per Barasso«Ci stiamo avvicinando alla fine della campagna elettorale e la parola passa, giustamente, agli Elettori che potranno esprimere il Loro giudizio sui programmi e sulle persone che si sono proposte per amministrare la nostra Comunità nei prossimi cinque anni.

Invito tutti cordialmente a partecipare al voto; questa è l’occasione di esprimere il proprio giudizio sulle persone e sul loro operato, in un clima di ferma e serena valutazione degli anni passati soppesando quanto proposto dai Candidati per il prossimo lustro in una analisi qualitativa della proposta che tenga conto degli obiettivi prospettati senza, però, disgiungersi dalla loro effettiva ‘realizzabilità’ e reale concretezza.
 
Su questa ultima considerazione vorrei sottoporvi una riflessione facendovi rimarcare la grande differenza fra il nostro programma e quello della lista contrapposta: la nostra proposta si concentra in 3 fogli formato A4 con obiettivi chiari, ben capibili, definiti, misurabili e, cosa di non poco conto, realizzabili economicamente; la controparte ha redatto il proprio programma utilizzando ben 16 fogli formato A5 ed aggiungendo continuamente modifiche per rincorrere la nostra proposta, auto-incensandosi a dismisura, illustrando obiettivi generici, con proposte marcatamente populiste ed irrealizzabili e, nota essenziale, privi al momento di alcuna copertura economica certa; il classico Libro delle Favole e dei Desideri !
Noi non promettiamo ‘la luna’ ma vogliamo stare con i piedi per terra prospettando realizzazioni concrete e fattibili con le risorse disponibili e non avendo alcuna intenzione di aumentare le tasse ma di cercare di razionalizzare le risorse sfruttandole al meglio.
 
Una seconda considerazione, su cui Vi invitiamo a riflettere per apprezzare la differenza culturale fra il nostro modus operandi e le tattiche della controparte, riguarda l’impostazione e la conduzione della campagna elettorale che, per quanto ci riguarda, ha privilegiato e si è basata su tre pilastri: comunicazione, chiarezza e focalizzazione sul programma evitando, fino ad ora, di commentare l’operato della precedente amministrazione il cui immobilismo ha portato a realizzare (ed in alcuni casi a distruggere) in cinque anni quasi solo opere già avviate dall’Amministrazione Zanzi precedente senza ‘partorire’ nulla di veramente nuovo.
I risultati sono davanti a tutti noi come, ad esempio: la Colonia, che è stata chiusa ed abbandonata senza manutenzione e senza sorveglianza per 3 anni privando il Comune dell’introito dell’affitto (20.500 Euro ogni anno) e con un futuro nebuloso stante la, ancora tutta da definire, Fondazione che comunque ha tolto la disponibilità futura dell’edificio (dopo 40 anni diamo l’addio alla storica Festa degli Alpini); il parcheggio della Stazione che è quasi deserto ed ha causato il giusto risentimento dei pendolari, l’eliminazione pratica dei posteggi di Molina usati dai residenti(con la nota riduzione a 5 ore del tempo massimo di sosta e l’eliminazione dello spazio antecedente la centrale ENEL) e la rottura dei rapporti con i Comuni limitrofi, ad una perdita economica di circa 3.500 Euro nel solo 2010 oltre al costo della transennatura Enel; il Campo Sportivo che non viene utilizzato dal Comune per nessuna iniziativa ma viene sistematicamente snobbato e boicottato in ogni modo avendo l’attuale amministrazione tentato, per 5 anni, con notevole dispendio di denaro pubblico (difficile da quantificare con precisione ma comunque rilevante) e, fortunatamente, senza alcun successo; azioni legali per sfrattare chi, senza intaccare
minimamente le casse comunali, il campo sportivo lo aveva realizzato per il bene di tutti (stendiamo poi un velo pietoso sull’ipotesi di farne un doppione a Molina con tanto di laghetto e maneggio!).
 
Approfitto per ribadire in forma scritta, per fugare le solite voci infondate e fatte circolare, che non vi è mai stata, da parte della lista che rappresento, alcuna intenzione programmatica o puramente intenzionale di voler in alcun modo trasformare in onerose le attuali situazioni di comodato gratuito dei locali e delle strutture a  disposizione delle varie Associazioni di volontariato operanti nel Comune, anzi, come potete rilevare dal nostro programma, vorremmo ampliare, a spese dell’Amministrazione, la dotazione delle stesse iniziando a fornire materiale informatico a supporto delle attività quotidiane e formazione informatica e di lingue estere.
 
Ultima precisazione che riteniamo giusto fornire riguarda il centro di conferimento di Molina (impropriamente definito discarica dalla lista opposta che evidentemente non sa che le discariche sono vietate per legge) per il quale, visto l’uso intensivo da parte dei tre Comuni di Barasso, Luvinate e Comerio, si rende necessario ed indilazionabile un piano di miglioramento strutturale e di razionalizzazione; se non si fosse accettato, a quei tempi, di scambiare la localizzazione a Molina del centro di conferimento con la cessione delle scuole oggi avremmo ancora una scuola primaria e altri avrebbero l’onere di ospitare il
centro di conferimento.
 
Concludo questa mia chiedendovi di chiudere con il passato e di guardare in avanti; Barasso ha bisogno di cambiare e la risposta al cambiamento non può essere che la fiducia alla nostra lista: INSIEME per BARASSO.
 

Ringrazio in anticipo tutti quanti avranno fiducia nella nostra proposta che, sono sicuro, farà partire una nuova fase positiva nella nostra Comunità.

Grazie a chi vorrà darci fiducia !
 

Luigi Roi – Candidato Sindaco di ‘INSIEME per BARASSO’

 
________________________________________________________________________________
 

DIECI BUONE RAGIONI PER VOTARE “INSIEME PER BARASSO”

 

►1) CONTINUITA’ nel RINNOVAMENTO: uno stesso nome con tanti volti nuovi affinché l’esperienza accumulata negli anni non vada perduta ma sia “consegnata” alla nuova squadra di amministratori e, sempre e comunque, migliorata affiancando a chi porta esperienza  amministrativa pregressa le idee nuove.

►2) GIOCO di SQUADRA: no all’individualismo e no al culto dell’infallibilità del “candidato sindaco” ma condivisione collegiale delle responsabilità e delle decisioni per essere in grado di cogliere, di interpretare e di dare risposte concrete ai bisogni e alle richieste dei nostri Concittadini.

►3) TRASPARENZA e COMUNICAZIONE: obiettivi concreti e misurabili; questo è il nostro programma elettorale e queste le nostre intenzioni dichiarate. INSIEME vogliamo costruire un futuro rassicurante per noi e per i nostri figli.
 
► 4) COMPETENZA: le singole professionalità presenti nella lista ci permetteranno di amministrare con competenza e cognizione su ogni
specifica problematica.

►5) RAPPRESENTANZA: dal più giovane al meno giovane costituiamo una squadra che all’ardore giovanile abbina esperienze maturate, negli anni, nelle più svariate professioni.
 
►6) PRESENZA FEMMINILE: a chi chiede un vincolo specifico per garantire la presenza femminile nelle liste politiche rispondiamo con una squadra costituita al 50% di uomini ed al 50% di donne.
 
►7) RISPETTO della CONTROPARTE: nessuna offesa, nessuna insinuazione, nessun ‘processo alle intenzioni degli altri (troppo spesso si viene giudicati sulle presunte intenzioni e non sui fatti o sulle le dichiarazioni esplicite), nessuno slogan di cattivo gusto ma una chiara proposta per amministrare il Paese; su questo ci vogliamo misurare e chiediamo il consenso dei Cittadini.
 
►8) VOGLIA di FARE: è questo un grande messaggio che viene dal nostro programma; dopo cinque anni di apatia e di immobilismo non vogliamo limitarci a dichiarazioni vaghe e di principio, valide per tutte le stagioni, ma vogliamo assumerci impegni chiari e trasparenti.
 
►9) GUARDARE al FUTURO: amministrare non è solo vivere il presente ma è saper guardare al futuro con serietà, riconoscendo la necessità inderogabile di accettare nuove sfide e nuove realtà.
 
►10) COSTRUITELA VOI: la decima ragione la determineremo assieme in questi cinque anni di stretta collaborazione fra Amministratori e Cittadini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.