Avis, i bambini disegnano gli “inviti” per i 18enni

Iniziativa dell’associazione cittadina con la scuola: : 100 disegni augurali che saranno trasmessi ai futuri diciottenni per invitarli al gesto di solidarietà

Anche quest’anno l’AVIS ha proposto un incontro con i ragazzi delle scuole uboldesi al fine di diffondere il gesto solidale quale il dono del sangue e uno stile di vitaper una buona salute.
Gli alunni delle V elementari hanno avuto occasione di visitare la sede avisina locale dove il Direttore Sanitario, Carlo Cozzi, e alcuni membri del Direttivo hanno illustrato l’attività dell’associazione e l’importanza della donazione, quale gesto anonimo e disinteressato verso i meno fortunati.
Nell’incontro si è ripetuta l’idea di coinvolgere gli alunni al progetto :“un biglietto augurale ai diciottenni”. Ciascun ragazzo, grazie al contributo delle insegnanti, ha prodotto un disegno, interpretando con la propria sensibilità il messaggio ricevuto; il risultato è stato sorprendente: 100 disegni augurali che saranno trasmessi ai futuri diciottenni e come ormai da consuetudine queste magnifiche espressioni figurative sono ora esposte su due vetrine presso la Farmacia Comunale, rendendo partecipe tutta la comunità uboldese.
«Certi di aver seminato, e bene visto il risultato, il seme della solidarietà in queste giovani leve e chissà che al compimento della maggiore età anch’essi avranno l’occasione di ricevere un augurio simile, li invoglierà a donare parte di se stessi ai più bisognosi – spiegano soddisfatti dal direttivo dell’Avis cittadina -. La scelta di esporre i lavori all’AGES non è casuale, da anni è in essere un forte legame con la sezione AVIS comunale; l’Azienda ha trasmesso fondi nei momenti del bisogno, mette annualmente a disposizione materiale diagnostico, alla Farmacia Comunale vengono effettuati i cardiogrammi degli avisini. Riteniamo doveroso quindi un ringraziamento al C.d.A, alla Direttrice ed a tutto il Personale dell’Azienda per la fattiva collaborazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.