Biennale di Venezia. Conto alla rovescia

Settimana prossima apre la kermesse con artisti da tutto il mondo. Grandi maestri e giovani promesse. Per Varese c’è Antonio Pedretti

È quasi tutto pronto e il conto alla rovescia per la 54 Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia è cominciato. Tra polemiche e grandi rifiuti che hanno coinvolto il Padiglione Italia curato da Vittorio Sgarbi i lavori di allestimento della più prestigiosa esposizione italiana si stanno per concludere.
Sabato 4 giugno aprirà al pubblico con il titolo ILLUMInazioni – ILLUMInations, diretta da Bice Curigerl.
Artisti da tutto il mondo esporranno nelle sedi centrali e nei padiglioni sparsi per tutta la città. La mostra curata dalla direttrice sarà allestita al Padiglione Centrale ai Giardini e all’Arsenale formando un unico percorso espositivo, con 83 artisti internazionali. Tra questi, 32 sono giovani nati dopo il 1975 e 32 sono le presenze femminili. A quattro artisti partecipanti la Direttrice ha chiesto di creare dei “parapadiglioni”, strutture architettoniche e scultoree allestite ai Giardini e all’Arsenale, realizzate per ospitare il lavoro di altri artisti.
La Mostra sarà affiancata, come di consueto, negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia, da 89 Partecipazioni nazionali, numero record per la Biennale Arte.
Debutto per alcuni paesi che saranno presenti alla mostra per la prima volta: Andorra, Arabia Saudita, Bangladesh, Haiti. Altri paesi parteciperanno quest’anno dopo una lunga assenza: India (1982), Congo (1968), Iraq (1990), Zimbabwe (1990), Sudafrica (1995), Costa Rica (1993, poi con l’IILA), Cuba (1995, poi con l’IILA). Saranno 37 gli Eventi collaterali proposti da enti e istituzioni internazionali, che allestiranno le loro mostre e le loro iniziative in vari luoghi della città in concomitanza con la Biennale.
In questa Biennale presente anche l’arte varesina con la partecipazione al Padiglione Italia dell’artista di Gavirate Antonio Pedretti.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.