Birra, musica e big. La campagna si chiude così

Tante le iniziative organizzate in città nell'ultima serata prima del silenzio elettorale. L'ultima parola ora spetta agli elettori

chiusura campagna elettorale bossi vareseUn faro proietta Alberto da Giussano sulla torre civica. È il marchio luminoso della Lega che ha chiuso in piazza Monte Grappa la campagna elettorale a sostegno del sindaco uscente, Attilio Fontana. Presenti al completo tutti i vip del partito: dal leader Umberto Bossi al ministro dell’Interno Roberto Maroni. «Abbiamo fatto il federalismo fiscale, adesso non lasciamolo usare agli altri – ha detto il Senatùr -. Fontana è un amico, è un brau fieu, un moderato per una città moderata». E dopo l’elogio a Maroni puntualizza: «Mi chiedono quando molliamo Berlusconi. Con noi ha mantenuto le promesse, ci ha portato i voti che ci hanno permesso di fare le riforme. Altri non valevano così». Ma tra una parola buona e l’altra non mancano le battute: «Le bombe intelligenti? È impossibile che le compri La Russa» scherza Bossi. E Maroni non sta indietro: «Oggi abbiamo arrestato il ventinovesimo dei trenta latitanti più pericolosi… Non è di Gallarate».

mauro morello e rocco buttiglione per la chiusura campagna elettoraleChiusura "televisiva" e decisamente ludica invece quella del candidato sindaco dell’Udc, Mauro Morello. Al teatro Che Banca di Varese per invitare al voto i quattrocento presenti c’era uno dei leader nazionali del partito, Rocco Buttiglione. 

Ma lo spazio per la politica, e per gli incitamenti al voto, è stato minimo: «In chiusura della campagna, non volevamo spendere troppe parole: volevamo solo fare un regalo a Varese» ha spiegato Morello.

Il regalo del candidato è stato un concerto gratuito, per cui le ragazzine hanno fatto la fila fuori dal teatro tutto il pomeriggio: protagonisti il cantante italo-svizzero Paolo Meneguzzi e tre giovani promesse provenienti direttamente dal talent show di Mediaset, Amici: Simonetta Spiri, Marta Rossi e Silvia Olari.

 

Luisa OprandiÈ stata una chiusura "multipla" e tutta incentrata nei rioni varesini, più che nel "salotto buono" del centro, invece quella di Luisa Oprandi e delle quattro liste che la sostengono: PD, IDV, SEL e VareseLuisa. I consiglieri "podisti" hanno corso per Luisa per la città,  e hanno raggiunto gli altri sostenitori alle Bustecche, in piazza de Salvo, dove l’aperitivo, oltre che vino buono, salame chilometri zero e pomodori biologici, contava anche sanissima acqua del rubinetto e bicchieri di carta compostabili. il terzo gran finale invece era alla media Vidoletti, con l’esibizione dei Truzzi Volanti.

ibba flavio chiusura elettorale vareseMerenda, giochi e aperitivo in centro questa sera con Flavio Ibba che nell’ultimo giorno di campagna elettorale ha organizzato in piazza Carducci due appuntamenti dedicati ai giovani e alle famiglie o meglio un’Ibba Fest, con birra gratis e musica e un’Ibba Family con una grande torta e animazione per bambini. L’ultimo colpo di una serie di iniziative originali pensate dal giovane candidato sindaco varesino. Pochi gli slogan politici sbandierati, a parte qualche manifesto e naturalmente il simbolo della campagna elettorale, il "bulbetto" di "Joyà city". Srotolato per terra un  grande striscione: "Ibba siamo con te", fimato la Curva Nord della Cimberio.

raffaella grecoPer la gola ha provato invece a prendere i suoi elettori la candidata sindaco di Unione Italiana, Raffaella Greco, che organizzato l’evento "Chi c’è c’è: una spaghettata in compagnia".  L’appuntamento era aperto a tutti al ristorante Da Gennaro a Cartabbia. Per lei una vera e propria festa ma anche l’occasione per lanciare un nuovo progetto territoriale: porre le basi per la creazione di un circolo cittadino stabile di Unione Italiana. Un punto di ritrovo funzionante anche fuori dal periodo elettorale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.