Brugnoli: “Siamo pronti al cambiamento”

L'assemblea di Univa ha ufficializzato il passaggio di consegne tra Michele Graglia e il nuovo presidente Gianni Brugnoli

Non poteva che essere l’assemblea annuale di Univa, al cospetto dei colleghi e dei vertici di Confindustria nazionale, il luogo dove ufficializzare il cambio della guardia tra Michele Graglia e Gianni Brugnoli alla guida degli Industriali varesini. Univa ha abbassato l’asticella dell’età del gruppo dirigente. Brugnoli ha 41 anni e un passato in associazione, prima alla guida del Gruppo giovani imprenditori e dopo alla vicepresidenza dell’Unione.
È presidente del consiglio di amministrazione della Tiba Tricot srl di Castellanza, società di 30 dipendenti leader nella produzione di tessuti per abbigliamento sportivo, tessuti industriali e per l’arredamento.
Quando il nuovo presidente sale sul palco, non tradisce emozione. Solo in un passaggio c’è una pausa: è quando ringrazia il padre, «scomparso troppo presto», e il suocero, determinanti per la sua formazione imprenditoriale. 
Il messaggio di Brugnoli è stringato e sintetizzabile nel binomio: realismo e speranza nel futuro, partendo dall’importante storia manifatturiera del territorio. «Una tradizione solida come la nostra, che è passata, in due secoli attraverso numerosi e altrettanto drastici cambiamenti, saprà continuare ad essere quella di sempre».
C’è un messaggio di forte apertura verso tutti gli altri soggetti presenti e attivi sul territorio, segno che in un momento economico così difficile occorre serrare i ranghi. «Dovremo interagire con le altre associazioni imprenditoriali, con le forze sindacali e istituzionali, con il sistema del credito per cercare di accelerare l’uscita dalla crisi, lavorando congiuntamente per il bene del territorio».
L’assemblea di Univa ha eletto anche due nuovi vice presidenti: si tratta di Tiziano Barea, presidente di Btsr international spa di Olgiate Olona, e Riccardo Comerio, amministratore delegato della Ercole Comerio spa di Busto Arsizio, azienda che produce impianti per la lavorazione delle materie palstiche, della gomma, dei tessuti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.