Buffoni: “Stupito dalle parole di Librandi”

L'avvocato risponde alle critiche rivolte dal fondatore di Unione Italiana. Intanto l'intera lista, dopo un'assemblea, si schiera a favore di Guenzani: "Votiamo per il cambiamento"

Si dice «stupefatto», Andrea Buffoni, all’indomani delle dichiarazioni di Gianfranco Librandi, il leader di Unione Italiana che ha criticato il suo schierarsi per Edoardo Guenzani. «Sono stupefatto di quello che dice: gli accordi presi con Librandi erano chiari fin dall’inizio, abbiamo detto che eravamo contro questo sistema e che non avremmo fatto accordo con PdL gallaratese». Una posizione netta per annunciare un voto per il cambiamento: «Ci saremmo mossi nella stessa direzione anche nel caso che al ballottaggio fosse andata la Lega», spiega ancora Buffoni (a sinistra nella foto, alla presentazione della lista insieme a Librandi).
La scelta di appoggiare Edoardo Guenzani, ribadisce, è il frutto di una riflessione collettiva: «Tutte le persone della lista sono d’accordo con questa scelta», fin dai giorni immediatamente successivi. E ieri sera l’opzione è stata confermata all’unanimità nel corso di una ulteriore assemblea dei candidati e dei simpatizzanti, a cui – afferma Buffoni – è stato invitato lo stesso Librandi (che invece è andato alla convention di Massimo Bossi). «Io non sono mai stato un uomo a disposizione, ho dei valori precisi, e tutti nella lista sono d’accordo con me: a Gallarate Librandi rappresenta solo se stesso».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.