Bustocco tenta di investire un carabiniere

Roberto Priore aveva rubato il camion sul quale viaggiava e trasportava un carico rubato in una ditta di Montebelluna. All'alt dei carabinieri prima ha cercato di investirli poi si è lanciato dall'abitacolo

Prima forza un posto di blocco all’uscita del casello autostradale di San Bonifacio (in provincia di Verona), cercando di investire il capo-pattuglia dei Carabinieri, poi si fa inseguire cercando di buttare fuori strada l’auto dei Carabinieri e, infine, si lancia dal camion che stava guidando, lasciando che questo finisse la sua corsa contro una recinzione. Il bustocco Roberto Priore ha fatto di tutto per finire in manette e, dopo qualche ora di ricerca nei fossati lungo la strada che stava percorrendo, è stato fermato e arrestato.

Già a processo a Busto Arsizio
per furto, Priore non si era fermato all’alt dei Carabinieri perchè la motrice che stava guidando era stata rubata in provincia di Mantova, mentre il rimorchio era stato sottratto illegalmente in provincia di Vicenza. La notte dell’arresto l’uomo aveva messo a segno un colpo portandosi via un carico di ventuno bancali di polietilene in sacchi, per un valore di 70mila euro, dalla ditta Eriplast di Montebelluna.

Quando, lo scorso 23 maggio, si è visto davanti il posto di blocco ha pensato bene di creare il panico pur di evitare di essere fermato. Davanti alla paletta del militare, infatti, prima ha rallentato fingendo di fermarsi e poi ha accelerato puntando direttamente al capo-pattuglia che si è scansato all’ultimo secondo lanciandosi sul cofano della gazzella. I carabinieri, subito dopo la sfondamento del blocco, l’hanno inseguito e affiancato ma Priore, forte della mole del suo mezzo, ha cercato di buttarli fuori strada. Solo dopo alcuni chilometri ha poi deciso di abbandonare il mezzo pesante mentre questo era in corsa, lanciandosi dall’abitacolo. Le ricerche da parte dei carabinieri di San Bonifacio, coadiuvati da altre pattuglie e da un elicottero giunto da Belluno, hanno permesso di trovarlo e arrestarlo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.