Cecilia Strada presenta il manifesto di Emergency

Venerdì 6 maggio al Museo del Tessile “E tu che mondo vuoi?”, una serata per presentare le attività della Ong e la nuova rivista pubblicata ad aprile. Interviene la presidente dell’associazione

Il tour di Emergency fa tappa a Busto Arsizio: l’organizzazione non governativa nata a Milano nel 1994, attiva nell’offerta di cure mediche e nella costruzione di ospedali per le vittime della guerra e della povertà, sta attraversando l’Italia per una serie di presentazioni del suo manifesto e della nuova rivista dell’associazione, il cui primo numero è stato pubblicato ad aprile.
Venerdì 6 maggio alle 21 le attività di Emergency saranno presentate alla Sala Conferenze del Museo del Tessile di via Volta; la serata sarà impreziosita dall’intervento di Cecilia Strada, presidente dell’associazione. Il tema principale della serata sarà il manifesto di Emergency, svelato al pubblico a Firenze nel settembre del 2010 in occasione dell’incontro annuale dell’associazione, che ha visto la partecipazione di 30.000 persone e oltre 1.500 volontari nell’arco di una settimana ricca di eventi e iniziative culturali. Negli ultimi mesi, la Onlus ha inoltre lavorato a un nuovo progetto editoriale: una rivista dedicata ai temi nazionali e internazionali che non trovano spazio sui principali media, e che vede la collaborazione di importanti firme del giornalismo, personaggi dello spettacolo e dello sport, con l’obiettivo di diffondere nel nostro paese la cultura della pace.
La serata, dal titolo “E tu che mondo vuoi?”, è patrocinata dal Comune di Busto Arsizio. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la sezione bustocca di Emergency tramite il sito www.emergencybusto.altervista.org, all’indirizzo emergencybustoarsizio@virgilio.it o al numero telefonico 0331-341424.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.