Cesa, presidente dell’Udc, in visita a Gallarate

A pochi giorni da Casini, un altro "big" centrista è venuto in città per sostenere la corsa della lista, che sostiene Massimo Bossi come sindaco

Breve visita di Lorenzo Cesa che, nel tardo pomeriggio di ieri, ha fatto sosta a Gallarate prima di rientrare a Roma dopo un tour che lo ha poratto da Mantova a Varese. «Nelle mie visite ho incontrato alleanze estremamente eterogenee in tutto il territorio lombardo dove non solo l’UDC, ma anche altre forze politiche che in parlamento siedono su banchi opposti, hanno stretto accordi sulla base dei programmi anzichè sulle rovine della classica divisione fra sinistra e destra. Quella di Gallarate, così come di moltissime altre Città, è una situazione che rivela ancora una volta come il bipolarismo forzato sia crollato e l’UDC lo sostiene da sempre». Nessuno scandalo secondo Cesa, quindi, se a Gallarate Lega e PDL corrono fortemente contrapposti e con il sostegno dell’UDC a Massimo Bossi, candidato sindaco della coalizione di Centro destra. Quest’ultimo ha raggiunto, infatti, Lorenzo Cesa incassando un plauso dai vertici nazionali dell’UDC. «I dati della Caritas – vera cartina di tornasole – me li faccio passare ogni mattina e sono la prima cosa che leggo, poichè per noi sono ben più importanti della quotidiana rassegna stampa» ha detto Cesa con riferimento alla situazione di grave crisi che sta colpendo molte famiglie anche del Nord e non solo straniere. Presenti all’incontro, oltre a tutti i candidati (e le numerose candidate) per il Consiglio Comunale dell’UDC (in testa i capolista Sara DeMicco e Luigi Patrini), anche il Sen. Graziano Maffioli, il Segretario Provinciale Stefano Calegari, l’assessore alla Sicurezza di Gallarate Paolo Cazzola e Giuseppe Bertinotti che ha fatto gli onori di casa. A completare il tridente UDC, dopo Casini e Cesa, è ora atteso nella Città dei Due Galli anche l’On. Rocco Buttiglione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.