Colpo di coda per l’Aquatech Bodio

Il Don Bosco batte Vercelli ed evita l’ultimo posto in classifica. Ancora una rimonta per la Yamamay, vince in trasferta Legnano. Si interrompe la serie positiva di Castellanza

La vittoria dell’Aquatech Bodio illumina il grigio finale di campionato delle squadre varesine di B: il Don Bosco supera in tre set Vercelli e la scavalca in classifica, evitando così di chiudere il girone all’ultimo posto. Una piccola soddisfazione, ma è già qualcosa in una stagione davvero amara; non per la Yamamay, che per l’ennesima volta vince in rimonta a Bresso. Legnano alimenta i rimpianti sbancando anche Lecco, mentre in B1 Orago conquista un punticino sul campo di Campagnola. Castellanza interrompe la sua serie positiva cedendo in casa a Udine, Cislago tornerà in campo solo sabato 7 maggio per l’ultima giornata e il campionato di Villa Cortese è già finito: dopo il 3-0 su Casale nell’anticipo, le biancoblu sono certe del terzultimo posto. Nel frattempo, Elena Perinelli e Caterina Bosetti stanno partecipando agli Europei Cadette in corso ad Ankara.
 

Pallavolo Castellanzese-Atomat Udine 1-3 (25-20, 21-25, 23-25, 18-25) – L’ultima apparizione casalinga della stagione non regala soddisfazioni a Castellanza che si deve inchinare al ritorno di Udine. Nel primo set la squadra neroverde attacca con efficacia (buona la prova di Vigato con 25 punti) e le friulane sono sempre in affanno fino al 25-20 conclusivo. Anche il secondo set sembra indirizzarsi positivamente per le padrone di casa: sul 18-11 Buonavita dà spazio ad Accoto, Massarotto e Baldone, ma inaspettatamente la squadra sbanda e Udine infila un “parzialone” che la porta al sorpasso, chiudendo il set sul 21-25. La partita cambia volto: il terzo parziale è lottato punto a punto e l’Atomat lo vince allo sprint finale (23-25), mentre nel quarto Castellanza non trova più il bandolo della matassa e le ospiti chiudono la pratica.
Castellanza: Rizzelli 3, Vigato 25, Trezzi 5, Bottinelli 12, Montenegro 5, Manfredini 17, Orlandi (L), Baldone 2, Accoto, Massarotto. All. Buonavita.
Campagnola Idea Volley-Eas Italia Orago 3-2 (23-25, 18-25, 25-10, 25-19, 15-10) – Partita dai due volti a Bologna: Orago sfiora il colpaccio esterno, poi Campagnola cambia marcia e il risultato si capovolge. Le varesine murano tanto (12 punti) e sbagliano poco, ma non basta per portare a casa la vittoria. Sia nel primo, sia nel secondo set le emiliane (con molte seconde linee in campo) restano in vantaggio fino al secondo tempo tecnico, ma Orago, trascinata da un’ottima Mazzaro, prima si impone al fotofinish (23-25) e poi si porta sullo 0-2 dominando (18-25). Il tecnico di casa corre ai ripari ricostituendo il sestetto titolare, la battuta di Campagnola sale di livello e Orago crolla in ricezione: addirittura 25-10 nel terzo set, 25-19 nel secondo. Il tie break è più equilibrato ma è sempre la squadra di casa a condurre, fino al 15-10 che chiude l’incontro.
Orago: Gozzini, Danielli 10, Brunella 7, Danesi 11, Ferrara 8, Mazzaro 16, Parrocchiale (L), Ruben 1, Colombo 4, Filippin, Bernasconi (L2). All. Nastasi.
Girone A – Classifica: Fontanellato 58; Casalmaggiore 56; Ornavasso 52; Parma 50; Vigevano 49; Cadelbosco 48; Monza 46; Vigolzone 44; Asti 36; Genova 33; Settimo T. 26; VILLA CORTESE* 19; Reggio 10; Casale* 1.
Girone BRisultati e classifica
 
B2 FEMMINILE – Tanti applausi per l’Aquatech Bodio nell’ultima partita in B2 davanti al pubblico amico: la squadra di Uma, da tempo condannata alla retrocessione, sfodera una grande prestazione nello scontro diretto con Vercelli e vince con un netto 3-0 (25-13, 25-16, 25-20) che le consente di evitare l’ultimo posto nel girone, visto che le piemontesi hanno già chiuso in anticipo la loro stagione. Ottima la prova delle ragazze del Don Bosco, che malgrado la sfortuna e i risultati negativi hanno onorato fino in fondo il campionato. Lo stesso si può dire anche per la Yamamay Pro Patria, che con ogni probabilità ha stabilito in questa stagione il record dei tie break: sono addirittura 11 su 25 partite quelli disputati dalle giovani bustocche, che spesso hanno portato a termine spettacolari rimonte dallo 0-2. Proprio quello che accade a Bresso, dove la squadra di Lucchini si impone per 2-3 (25-16, 25-23, 19-25, 16-25, 12-15) con una grande reazione dopo i primi due set vinti dalla formazione di casa. Vittoria anche per la Focol Legnano, ormai certa del quinto posto in classifica: contro la già salva Picco Lecco il primo set è a senso unico, più combattuti i due successivi, ma lo 0-3 finale (18-25, 23-25, 22-25) premia la squadra di Pacifico che nel frattempo si sta già dando da fare sul mercato.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.