Corni e pecc si chiude con oltre 10 mila presenze

Alla manifestazione di Cittiglio protagonisti i prodotti tipici ed i sapori di una volta, oltre ad eventi e ai tanti animali esposti

Si è conclusa con oltre dici mila presenze la tre giorni dedicata ai sapori e alle tradizioni di una volta.
Corni e pecc che per il secondo anno si è tenuta nel centro storico di Cittiglio ha visto sfilare tra le viuzze attorno al torrente San Giulio migliaia di nonni, famiglie, giovani, bambini, carrozzine e passeggini. Gli espositori lungo le strade e nei cortili sono stati oltre sessanta con bancarelle su cui poter acquistare prodotti agricoli del varesotto o del vicino Piemonte, artigianato locale e oggetti in legno.
 
I prodotti tipici sono stati i protagonisti assoluti. Lo stand gastronomico principale in Piazza degli
Alpini ha venduto 2.500 pasti dalla trippa bagnata con fagioli alle costine, dai tortelli di Cittiglio alla vasta selezione di risotti. I cortili delle degustazioni, che hanno gestito autonomamente i punti di ristoro, hanno lavorato a pieno ritmo tutto il fine settimana. L’affluenza maggiore si è registrata nella Curt di Santamaria dove si poteva assaggiare la polenta, piatto di indiscusso della tradizione prealpina, con l’accompagnamento di latte oppure di bruscitt. Non da meno sono stati gli altri cortili con prodotti provenienti da Camerota, località campana gemellata con Cittiglio, arrosticini, stuzzichini e taglieri di formaggi e salumi locali.  
Corni e pecc è stata anche e soprattutto una festa per i più piccoli. L’esposizione di capre, becchetti,
asini e maiali hanno calamitato l’attenzione di bambini e genitori. I cortili con spettacoli, laboratori ed iniziative dedicate alle famiglie ha registrato un altissimo numero di presenze, soprattutto nella giornata di domenica.
 
Come ogni anno la serata conclusiva è stata il momento dei nomi di richiamo della politica locale e
nazionale. Il ministro Umberto Bossi ha cenato allo stand in piazza degli Alpini insieme al presidente della Provincia Dario Galli ed altri sindaci del territorio.
 
A conclusione della manifestazione Mario Minervino, presidente del Comitato organizzatore, vuole
ringraziare i 150 volontari e le Associazioni cittigliesi che dichiara «hanno lavorato senza sosta, non solo
durante i tre giorni di manifestazione, ma soprattutto nelle settimane e nei mesi precedenti per preparare
decorazioni e cortili con cura». Aggiunge ancora: «I miei ringraziamenti vanno inoltre al Presidente di Comunità Montana Marco Magrini, che ha ideato Corni e pecc, una sagra che in sette anni riscuote sempre maggior successo. Sono inoltre contento che le istituzioni abbiano creduto nelle mie capacità organizzative e, nonostante la fatica, l’esperienza è stata, come lo scorso anno, estremamente gratificante».
 
Oltre ai ringraziamenti d’obbligo in modo particolare al coordinatore Mario Minervino, il sindaco
Fabrizio Anzani tiene a precisare che «Corni e pecc è stata un successo, questo come lo scorso anno, ed ha coinvolto in maniera attiva e partecipe tutto il paese. E’ quindi nostra intenzione proporre un evento simile che possa valorizzare le corti antiche del borgo, espressione della storia e tradizione».
 
La manifestazione itinerante ideata Comunità Montana, dopo il biennio a Cittiglio e un passaggio a Cassano Valcuvia, Brinzio e Azzio, farà tappa il prossimo anno in un altro Comune delle Valli del Verbano. Quest’anno l’evento oltre che dall’ente montano è stato sostenuto dal Comune di Cittiglio, con il patrocinato di Regione Lombardia, Provincia di Varese e Agenzia del turismo, Consorzio del Bacino imbrifero montano, Camera di Commercio e Comune di Tradate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.