Cristina Bin:”Sarò il sindaco che applicherà il federalismo”

La candidata della lista Lega - Pdl si presenta. "Diremo no alla moschea e rimetteremo i crocifissi nelle classi"

Cristina Bin è nata ad Oggiona Santo Stefano, è avvocato civilista ed ha uno studio a Busto Arsizio. Padre leghista, Cristina Bin ha vissuto la genesi del movimento in paese, per il quale a 21 anni è stata candidata come consigliere in una lista per le elezioni amministrative. Troppo presto, il Carroccio non era ancora una potenza elettorale.
Da qualche anno, insieme al coordinatore oggionese Mario Cervini, ha provato a ricostituire il movimento in paese, e ieri sono arrivati al taglio del nastro della sezione con il Senatur Umberto Bossi in persona.

Quando è nata la sua candidatura?

Ci stiamo lavorando dall’anno scorso, con una sezione di partito sempre più attiva e da qualche mese anche con l’intesa nata con il Pdl

Quali sono le risorse e le caratteristiche del paese?

Oggiona con Santo Stefano è un paese che da sempre è stato caratterizzato dall’imprenditoria e quindi dalla presenza delle industrie, soprattutto di bilance. Pertanto c’è sempre stato lavoro e un discreto livello di vita. Però ora c’è la crisi, il lavoro è calato e il paese stagnante. Noi vogliamo dare un rilancio dopo 15 anni che governa l’attuale amministrazione

Quali problemi ci sono in paese?

C’è un problema relativo ad un centro culturale per stranieri che è stato aperto con questa amministrazione, ha una sala preghiere e non ha le autorizzazioni per fare quello che fa

Però è una realtà positiva, si impegnano e organizzano begli eventi

Noi non contestiamo il fatto che ci sia il centro culturale, chiediamo però che dimostri di avere tutte le autorizzazioni e le carte in regola. Chiediamo legalità. Abbiamo anche organizzato un incontro con ad hoc.
Abbiamo avuto anche un grosso problema con la vecchia amministrazione, è stato tolto il crocifisso da alcune aule di scuole e nonostante una mozione in consiglio comunale non le ha rimesse. Come dicevo cambieremo le cose dopo 15 anni
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.