Cronoscalata di Ardena, edizione da record

Frantumati sia il primato di iscritti (ben 282) sia quello del miglior tempo, con Alberto Bianchi capace di raggiungere il santuario in 7'50"

Sono stati ben 282 i ciclisti che ieri mattina – domenica 22 – hanno partecipato alla cronoscalata tra Brusimpiano e il santuario della Madonna di Ardena, manifestazione giunta alla sesta edizione che ha così festeggiato il record di partecipanti. Una giornata dove la passione ha preceduto l’agonismo (pure presente) e in cui è stato apprezzato l’impegno degli organizzatori, ovvero la "Sc Binda", gli "Amici del Cuvignone" e "Ciclovarese" appoggiati dal patrocinio della Provincia.
Ma l’edizione ha fatto segnare anche un altro primato, quello dell’ascesa più veloce: un risultato centrato dall’ex dilettante Alberto Bianchi che ha effettuato la salita in soli 7’50", nove secondi in meno di Andrea Corti (7’59") mentre il terzo tempo è stato quello di Graziano Bricalli (8’04").
Le partenze si sono succedute per l’intera mattinata e hanno visto sfilare anche qualche volto noto come l’ex giocatore di basket di Serie A Riccardo Caneva o come Max Mesiti, campione di ciclismo paralimpico (nella foto con Renzo Oldani). Tanti anche gli amatori arrivati dal Canton Ticino anche se l’onore dell’ultima salita è toccato come da tradizione a don Silvano, parroco di Bisuschio che ha raggiunto il santuario in meno di un quarto d’ora.
Una partecipazione così ricca è servita anche a raggiungere pienamente lo scopo della cronoscalata, ovvero la raccolta di fondi per contribuire ai restauri del santuario di Ardena, luogo di culto che veglia anche sui tanti ciclisti che la raggiungono per misurarsi con la salita e godere poi di un panorama mozzafiato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.