Da vittime a donne di successo

Nella sala Tramogge dei Molini Marzoli siè parlato del ruolo della donna nella società attuale

La sera di martedì 5 maggio, nella sala Tramogge dei Molini Marzoli si è parlato di donne: da vittime a donne di successo. Per questo molto spazio è stato dedicato al progetto di SAVE dell’associazione Pianeta Ascolto. Come spiegato da Elena Gagliardi, il progetto punta ad aiutare le donne in difficoltà e non solo. Infatti «uno dei nostri obiettivi è anche quello della “prevenzione” che va fatta nelle scuole». Per questo durante il corrente anno scolastico sono stati imbastiti progetti pilota con il liceo artistico Candiani e l’istituto professionale Olga Fiorini con la volontà di «allargare nei prossimi anni l’esperienza ad altre scuole». E accanto a chi cerca di aiutare a superare le difficoltà, siedono donne che sono riuscite a raggiungere il successo: Barbara Cimmino, imprenditrice di successo grazie a Yamamay, Isabella Peroni, Assessore nel comune di Gallarate e Claudia Donadoni, attrice di origine bustocca.

Ognuna di queste donne ha raccontato la sua storia permeata di non poche difficoltà constatando che, seppure le donne oggi stanno riuscendo ad imporsi, i vertici del potere e dell’imprenditoria vengono a loro preclusi. «Vi immaginate -ironizza l’assessore Peroni- un presidente della repubblica donna?». Un barlume di speranza sembra portarlo Rossana Caggino in rappresentanza del ministero delle pari opportunità che spiega come «lo statuto della Lombardia, nel suo articolo 11, dona grande prestigio e tutela a tutte le donne» e, anche se nella giunta regionale lombarda è presente una sola donna, la dottoressa Caggino invita a «guardare alle positività della legislazione».
Un importante momento per l’affermazione delle donne, spiega inoltre Isabella Peroni, sarà la prossima tornata elettorale perchè «è fondamentale che siano donne ad affrontare i problemi delle donne» primo tra tutti il “piano dei tempi” che permetterebbe alle donne di avere orari più flessibili sul posto di lavoro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.