Damiani in prospettiva ballottaggio: “Sono di centrodestra”

L'ex sindaco dice la sua prima del testa a testa decisivo: «Ognuno è libero di scegliere, io però voterò in base alla vicinanza politica»

 Dopo le due giornate di voto, che non hanno portato molte soddisfazioni all’ex sindaco di Malnate, che ha ricevuto solo il 3,11% di preferenze, Sandro Damiani espone il proprio punto di vista in prospettiva ballottaggio, che si svolgerà il 29 e il 30 maggio per decidere il nuovo sindaco tra Samuele Astuti del Pd ed Elisabetta Sofia della Lega Nord. Damiani non intende dare indicazioni ai suoi elettori, ma ribadisce la vicinanza politica: «Siamo in una democrazia e non possiamo forzare a votare per uno piuttosto che per un altro candidato. Certo – spiega Damiani – io sono del centrodestra, ma non vorrei influenzare nessuno nella propria scelta, tengo solo a ribadire quale sia la mia personale preferenza». Risulta quindi chiara la scelta dell’ex primo cittadino, che va in contrapposizione alle prime voci di Alessio Radaelli  (Pdl) e Filippo Castelli , altri due candidati sindaco “sconfitti”, che avevano elogiato il lavoro di Astuti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.