Dopo l’incidente, Ivan Basso ha ripreso ad allenarsi

Dall’Etna, dove è in ritiro con la squadra, arrivano notizie confortanti. Un ultimo accertamento clinico alla schiena, svolto due giorni fa, ha escluso nuove complicazioni

Gradualmente, senza fretta, Ivan Basso sta tornando ad allenarsi. Dopo l’incidente occorsogli il 17 maggio durante il secondo giorno ritiro sul Monte Etna, che gli ha procurato 15 punti di sutura su zigomo e arcata sopracciliare, il capitano della Liquigas-Cannondale ha osservato due giorni di riposo e da venerdì è rimontato in sella per brevi uscite. Un ultimo accertamento clinico alla schiena, svolto due giorni fa, ha escluso nuove complicazioni.
«Le condizioni di Ivan migliorano giorno dopo giorno» spiega il diesse e preparatore Paolo Slongo «ma non vogliamo forzare la situazione. Con gradualità si è riavvicinato alla bicicletta, svolgendo allenamenti brevi e poco intensi. Non è il caso di creare troppi stress in questo momento: Ivan tornerà presto a seguire il programma stilato inizialmente».
«La voglia di riprendere a pieno ritmo è tanta» afferma Basso «ma non è il caso di provocare ulteriori complicazioni. Allenarsi con i punti sul viso è tutt’altro che semplice. Sto facendo il possibile per non perdere troppo tempo: spero di ristabilirmi presto e poter riprendere così la mia marcia di avvicinamento al Tour», ha detto il cassanese.
Oltre al recupero di Basso, sull’Etna la Liquigas-Cannondale è focalizzata sulla preparazione degli altri atleti presenti. Maciej Bodnar, Davide Cimolai, Mauro Finetto, Kristijan Koren, Dominik Nerz, Maciej Paterski e Simone Ponzi stanno seguendo con successo il programma di allenamento in vista degli appuntamenti estivi. Il termine dello stage è previsto per sabato 28 maggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.