È vero che dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna?

Michelle Obama si presenta al colloquio di lavoro con il passeggino. Antonietta Vendola impasta i cavatelli con suo figlio Nichi. Dieci ritratti di donne nel nuovo libro di Isabella Marchiolo

Dieci, la nuova collana di laurana editore«Se mi chiedessero di stilare un decalogo di cose, persone o categorie da salvare, un
ipotetico bagaglio utile del mondo di oggi da portare con noi nel futuro, io non potrei
fare a meno di pensare alle donne».
L’incipit di “10 grandi donne dietro 10 grandi uomini” (Laurana Editore) lascia pochi dubbi sulle “intenzioni” di Isabella Marchiolo, giornalista del “Quotidiano della Calabria
Si tratta del primo titolo di “Dieci!”, la nuova collana della casa editrice che scava dentro il detto (o luogo comune) “Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna”, quasi a volerlo ribaltare.
L’autrice si è chiesta chi siano nel mondo d’oggi queste grandi donne e ha scelto dieci figure molto diverse tra loro, per quanto accomunate dal coraggio, un coraggio che le ha portate a fare della propria identità un motivo di forza, spesso in situazioni in cui l’essere donna poteva apparire un ostacolo alla carriera o alla mentalità comune.
Questo libro vuole dunque riportare le signore dove è più giusto che stiano: un passo in avanti, ad affiancare non solo i mariti ma anche i figli, i fratelli e i padri. Michelle Obama che si presenta a un colloquio di lavoro con il passeggino, Antonietta Vendola che impasta i cavatelli con suo figlio Nichi, Rita Borsellino che marcia con in mano l’agenda rossa, Hillary Clinton che sa perdonare pubblicamente Bill che l’ha tradita, Mina Welby che mette al centro del suo amore il desiderio di morire del marito. E ancora Harper Lee, Pilar Saramago, Anna De Grazia, Taherer Saeedi, Yoko
Ono. Eccole le dieci donne che ci vengono incontro da queste pagine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.