Elezioni, a Mesenzana è scontro a due

"Liberamente Da Masanzana", con Anna Vonini come candidato sindaco e "Nuovo Polo per Mesenzana", che vede come candidato il giovane Massimiliano Politi

Mesenzana va al voto con due liste civiche e nel paese c’è grande fermento: "Liberamente Da Masanzana", con Anna Vonini come candidato sindaco e "Nuovo Polo per Mesenzana", che vede come candidato il giovane Massimiliano Politi. Anna Vonini ha presentato la sua lista settimana scorsa, chiarendo che non le appartengono «l’ambizione politica o il prestigio personale, solo la volontà di amministrare la nostra realtà territoriale, mettendomi al servizio della comunità». Il benessere della collettività è "la stella polare" cui guardare per la nuova amministrazione per lei, già impegnata nella precedente, guidata dal sindaco Alberto Rossi. «Asfaltare una strada – ha scritto nel suo programma elettorale la Vonini, significa agevolare l’incontro delle persone, migliorare la rete idrica significa evitare gli sprechi, ammodernare la rete fognaria e la depurazione vuol dire rispetto per l’ambiente». Molta attenzione, in questo programma, è dedicata alle opere pubbliche di edilizia scolastica. L’altra lista capitanata è da Massimiliano Politi, uno dei più giovani candidati di sempre alle elezioni amministrative con i suoi 20 anni. «Non è facile in queste situazioni, come si suol dire in gergo, metterci la faccia – ha detto Politi- ma quando il progetto ed il gruppo di lavoro sono validi i personalismi devono necessariamente passare in secondo piano. Il nostro desiderio è quello di fare veramente di Mesenzana un esempio di amministrazione collegiale e partecipata, e ci impegniamo ad amministrare con rapporto diretto coi cittadini, in maggioranza o in opposizione». Un occhio al mondo dei giovani, rete internet libera per tutti e partecipazione nella vita dei cittadini sono punti del programma del giovane candidato non appoggiato da partiti politici ma con le idee chiare. «Senza dubbio questa è una scelta coerente con il nostro modo di concepire l’amministrazione locale come esclusivamente rivolta agli interessi dei cittadini e non dei partiti – ha concluso Politi. Ciò detto, è nota la vicinanza di alcuni di noi al centro-destra ed in particolare alle posizioni di Gianfranco Fini, ma il Nuovo Polo è e resterà una realtà a sè stante che risponderà soltanto delle proprie proposte amministrative e dell’impegno dei candidati. Siamo d’altronde sicuri che le nostre posizioni politiche personali non saranno oggetto di strumentalizzazione, perchè com’è noto, chi alimenta la diffidenza nei confronti delle novità, in fondo, dimostra debolezza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.